Struffoli salati

Ricetta scritta da Marianna Pascarella (aggiornata il )

Gli struffoli salati sono una versione rustica di un grande classico della pasticceria napoletana (e non solo!) delle feste, in particolare delle festività natalizie. Nella loro versione salata, gli struffoli si presentano come delle pepite di frolla aromatizzata con cacio e pepe, che vengono fritte e rivestite poi con il miele, proprio come vuole la tradizione della ricetta "dolce". Chiaramente poi, al contrario di quelle che vengono servite come dessert, queste palline sono arricchite e abbellite con dei grani di pepe colorati e spolverizzati con del pepe, che io ho scelto nella versione creola, molto aromatica, oltre che colorata, proprio per richiamare la loro inclinazione salata.

Gli struffoli salati sono un'idea semplice e sfiziosa per un antipasto diverso dal solito, qualcosa di particolare ma anche dal sapore semplice, che di sicuro viene sempre apprezzato. Insomma, come sempre pochi ingredienti sapranno regalare grande soddisfazione, soprattutto perchè alla base di ricette genuine come questa c'è il desiderio di riscoprire i sapori autentici di una volta, come quello dei classici struffoli, magari anche rivisitandoli in una chiave un po' diversa, ma sempre senza tralasciare la base della tradizione.

DIFFICOLTA': Bassa PREPARAZIONE: 30 minuti RIPOSO: 30 minuti COTTURA: 10 minuti
  •  
  •  
  •  
  •  

I Consigli di Marianna

Per le tipologie di formaggio da utilizzare per l'impasto, potete usare il classico parmigiano, dal sapore delicato, o sostituirne una parte con del pecorino per ottenere un sapore più deciso. Io ho utilizzato 30gr di pecorino e 50 gr di parmigiano.

Se avete la necessità di conservare gli struffoli, magari per il giorno seguente, è preferibile che li conserviate solo fritti, senza intingerli con il miele. Potrete quindi "condirli" con il miele il giorno seguente.

Ricette Correlate

Struffoli di Papà

E' un tipico dolce napoletano che viene fatto nel periodo di Natale.

Babà

Il babà (o come lo chiamano a Napoli 'o babbà) è un un dolce a pasta lievitata tipico della pasticceria napoletana, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo. La caratteristica principale di questo dolce è la sua estrema sofficità, che gli permette di assorbire una bagna alcolica, in genere aromatizzata al Rum, che...

Susamielli

I susamielli sono tra i tipici dolci di Natale, spiccatamente partenopei. Si tratta di biscotti alle mandorle dalla caratteristica forma di "S", dal sapore simile a quello dei roccocò, insieme ai mustaccioli immancabili sulle tavole napoletane. Elemento chiave, comune a questi dolcetti, è l'aroma del pisto...

Roccocò

I roccocò sono dei tipici dolci natalizi napoletani, che vengono preparati quasi esclusivamente a Natale. Si tratta di biscotti dalla caratteristica forma di ciambella dalla consistenza un po' dura, preparati con classici ingredienti come uova, zucchero e farina, con un delicato sapore di arancia e aromatizzati dal...

Castagnole alla ricotta

Le castagnole alla ricotta sono un tipico dolce "fritto" che viene preparato a Carnevale. A differenza delle castagnole "tradizionali" queste hanno un impasto reso ancora più soffice grazie alla presenza della ricotta, che è parte integrante dell'impasto stesso. L'unico piccolo "neo" di queste Castagnole è che come...

Panpepato

Il panpepato, pampepato o pan pepato, è un dolce tipico di Umbria ed Emilia Romagna, in particolare delle province di Ferrara, Rieti, Terni e Siena. Si tratta di un dolce dalla forma sferica, che richiama una pepita, realizzato con frutta secca, miele, cioccolato ed aromatizzato con cannella e pepe. Il panpepato è...

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 5.00 (1 Voto)

Aggiungi commento



Codice di sicurezza
Aggiorna

 

© Copyright 2006-2020 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di FOODIE LAB di Marianna Pascarella - P.IVA IT09215191215 / REA NA-1016927

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy