Questo sito contribuisce alla audience di

Riso Jasmine

()
Riso Jasmine

Il Riso fino Jasmine è una tipologia di riso coltivato in Asia, in particolare in Thailandia, che si caratterizza per un chicco dal colore quasi cristallino ed una forma allungata. Altra notevole caratteristica di questo riso è il suo naturale profumo di gelsomino, che viene sprigionato al momento della cottura.

Il riso jasmine deve il suo nome proprio al profumo dei chicchi di riso, infatti letteralmente il suo nome significa “riso all’aroma di gelsomino”.

Il riso jasmine appartiene, al pari del riso basmati, alla varietà di riso Indica, che viene coltivata nel Sud-Est asiatico, dove il clima tropicale favorisce la crescita di questa tipologia di riso.

Leggi anche  Come fare un risotto perfetto

Il riso jasmine è particolarmente indicato per la preparazione di insalate di riso e contorni, infatti i suoi chicchi contengono pochissima amilopectina, un componente dell’amido che in genere in cottura funge da collante.

Il riso jasmine invece mantiene i chicchi ben separati tra di loro.Riso Jasmine - come cuocerlo

Come cuocere il riso jasmine

Il riso jasmine viene solitamente cotto utilizzando una corretta proporzione tra riso e acqua che deve essere di 1 a 2, quindi 1 parte di riso con 2 parti di acqua.

Per cuocere il riso jasmine è preferibile sciacquarlo più volte, fino ad avere un’acqua limpida. A questo punto potrete portare a bollore 2 tazze di acqua fredda con 1 cucchiaino di sale e quando l’acqua bolle aggiungere il riso. Coprite la pentola e fate sobbollire per una decina di minuti, fino a completo assorbimento dell’acqua. Togliete poi la pentola dal fuoco, sgranate il riso con una forchetta, coprite nuovamente e fate riposare ancora 10 minuti prima di servirlo.

Questa preparazione del riso jasmine è ideale per servirlo come contorno (quindi anche al posto del pane) per accompagnare piatti come pollo al curry, gamberoni o verdure saltate in padella. Volendo potrete insaporire il riso con un po’ di salsa di soia o salsa di pesce.

Come cuocere il riso jasmine in maniera pilaf

Un’altra tipologia di cottura molto utilizzata per il riso jasmine è il pilaf.

Per cuocere il riso jasmine in questo modo fate un trito di cipolla e rosolatela in un filo d’olio d’oliva. Aggiungete il riso, insieme ai piselli o agli altri ingredienti scelti e mescolate bene. Poi unite anche l’acqua, salate e portate a bollore, proseguite quindi la cottura del riso fino a completo assorbimento del liquido, a fuoco basso e senza coperchio. Fate quindi riposare il riso per almeno mezz’ora prima di servirlo.

Per la cottura pilaf del riso jasmine le proporzioni tra riso e acqua sono di 1 a 1 e ½, quindi 1 tazza di riso deve essere cotta con 1 tazza e mezzo di acqua.

Come conservare il riso jasmine

Il riso jasmine, una volta aperto, deve essere conservato in un contenitore chiuso, in dispensa al riparo da fonti di calore o di umidità.

Come conservare il riso jasmine cotto

Il riso jasmine una volta cotta può essere conservato in frigorifero, in un contenitore chiuso, per 3-4 giorni.Riso Jasmine - caratteristiche

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.79 (171 Voti)

Aggiungi commento



Codice di sicurezza
Aggiorna


© Copyright 2006-2018 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di Mediaweb di Salvatore D'Onofrio - P.IVA 07569981215 / REA 895056

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy