Pizza piena con la ricotta

Ricetta scritta da Marianna Pascarella (aggiornata il )

La pizza piena con la ricotta è una pizza farcita, una delle possibili varianti di una classica preparazione che pur mantenendo lo stesso nome, ha numerosissime declinazioni di gusto. La pizza piena è una specialità di molte regione d’Italia, preparata generalmente in occasione delle festività pasquali, che, almeno in Campania, insieme a tortano e casatiello non può mancare sulle tavole delle feste. Ogni luogo ed ogni famiglia hanno la loro tradizione e la rispettiva ricetta di famiglia, spesso nata da esigenze diverse che hanno poi incontrato il favore degli assaggiatori, che hanno così contribuito alla gelosa custodia della ricetta stessa. L’unico fattore che le accomuna tutte è pressappoco la forma, si tratta infatti quasi sempre di una sorta di focaccia con un ricco ripieno, ma quasi nulla si può dire circa il suo contenuto, tanto meno sulla pasta utilizzata. C’è infatti chi realizza una pasta lievitata, chi una sorta di sfoglia, ci sono tradizioni che prevedono un ripieno a base di verdure, e tante altre che vedono salumi e formaggi essere i protagonisti indiscussi della preparazione. Quasi sempre le uova hanno un ruolo protagonista, nella sfoglia o nel ripieno.

La pizza piena con la ricotta, come suggerisce il nome stesso, è una preparazione che vede la ricotta, accanto alle uova, salumi e formaggi misti, creare un delizioso e morbido ripieno. Anche in questo caso trovare una ricetta univoca non sarà affatto cosa semplice, quella che vi propongo io è quella utilizzata nella mia famiglia, che seppur prediligendo la versione beneventana della pizza piena, di tanto in tanto cede alla tentazione della versione con la ricotta.

DIFFICOLTA': Bassa PREPARAZIONE: 40 minuti COTTURA: 60 minuti
  •  
  •  
  •  
  •  

I Consigli di Marianna

* Il quantitativo di acqua da utilizzare per l'impasto dipende dal grado assorbimento della farina, rispetto a quanto indicato potrebbe quindi oscillare. Il consiglio è sempre quello di non aggiungere tutta l'acqua insieme, ma tenersi un po' sotto le quantità indicate, per aggiungerne man mano altra fino ad ottenere un impasto morbido. Eventualmente se dovesse essere necessario è anche possibile aggiungerne altra all'occorrenza.


Come scegliere il ripieno

Per un ripieno saporito scegliete dei formaggi a pasta morbida di differenti tipologie (almeno 3-4 tipi) e fate lo stesso con i salumi misti (io ho utilizzato prosciutto cotto, salame, capocollo e salsiccia dolce). Per quanto riguarda la ricotta preferite quella nel cestino. 


Quando preparare la pizza piena?

La pizza piena è un rustico che è possibile (o meglio è preferibile!) preparare in anticipo. I sapori in essa contenuti infatti, al pari di quel che accade con la pastiera, si amalgamano al meglio e di equilibrano perfettamente proprio con il riposo. Il consiglio è quindi quello di preparare la pizza piena con almeno 1 giorno di anticipo. Tradizionalmente veniva preparata il giovedì santo, insieme alle altre preparazioni culinarie pasquali, e la si andava ad infornare nei forni comuni. Riportata a casa la si lasciava riposare fino al giorno di festa, per essere quindi gustata con bramosia solo a Pasqua (ed eventualmente la rimanente a pasquetta).

Ricette Correlate

Casatiello dolce di Pasqua

Il casatiello dolce (o pigna di Pasqua nel casertano) è la versione dolce del tradizionale casatiello salato che viene preparato nel capoluogo partenopeo in occasione delle festività pasquali. Il casatiello dolce è una sorta di panettone di Pasqua, preparato con ingredienti semplici, che grazie ad un'accurata...

Pizza di scarole

La pizza di scarole è una ricetta tipica napoletana per cucinare una sorta di focaccia farcita preparata con un impasto tipo quello da pane, ripiena di scarole stufate alla napoletana, quindi condite ed insaporite con una serie di ingredienti tradizionali, che possono comunque subire delle variazioni in base ai...

Pizza piena (o pizza chiena)

La pizza piena, o come si dice a Napoli (e in generale in Campania) "a pizza chiena", è un rustico preparato con una pasta tipo pizza, lievitata e "ingrassata" tradizionalmente con lo strutto, con un ripieno a base di uova (tante!) formaggi e salumi che si possono scegliere in base ai gusti. La pizza piena, insieme...

Casatiello Napoletano, tra storia e tradizione

Il Re dei rustici di Pasqua Come in ogni festività, la tradizione napoletana sforna rustici e dolci che da sempre imbandiscono le nostre tavole per la gioia dei nostri palati. Nel periodo di Pasqua e sopratutto per la tanto aspettata gita fuori porta di pasquetta, non può mancare il Re di tutti i rustici: il...

Babà Rustico

Il babà rustico napoletano è una ciambella salata soffice preparata con salumi e formaggi, forse la ricetta rustica più diffusa ed apprezzata nel capoluogo partenopeo. Simbolo della città del sole e del mare, il babà a Napoli non è solo quello dolce, inzuppato di Rum o arricchito da panna montata e fragoline di...

Il Pandoro: storia e tradizioni

Il pandoro: storia e tradizioni di un dolce simbolo del Natale. Artigianale, industriale o fatto in casa. Il pandoro è uno dei dolci delle feste natalizie più gettonati, uno di quei dolci che fa Natale anche da solo, preparato in casa o acquistato che sia, non può assolutamente mancare sulle tavole delle feste. Il...

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.85 (53 Voti)

Aggiungi commento



Codice di sicurezza
Aggiorna

 

© Copyright 2006-2019 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di FOODIE LAB di Marianna Pascarella - P.IVA IT09215191215 / REA NA-1016927

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy