Follow my blog with Bloglovin

Pastiera napoletana

Ricetta scritta da Marianna Pascarella (aggiornata il )

La pastiera napoletana è il più classico dei dolci napoletani che non può mancare per la Santa Pasqua. Un guscio di pasta frolla che racchiude una crema a base di grano, ricotta e uova, il tutto impreziosito dagli aromi intensi di cannella, millefiori e fiori d'arancia e qualche pezzetto di frutta candita. Probabilmente tutti conoscono la Signora Pastiera, che non ha quindi bisogno di presentazioni, tuttavia se proprio a qualcuno sfugge di cosa sto parlando... provo a rinfrescargli la memoria! ;)

La pastiera napoletana (o semplicemente pastiera) è un dolce napoletano di Pasqua, considerato uno dei capisaldi della cucina napoletana, tanto da meritare la denominazione di prodotto agroalimentare tradizionale campano. La pastiera è una sorta di crostata ripiena con crema di ricotta e grano. L'involucro del dolce viene realizzato con un guscio di pasta frolla, che ricorda, anche in vista delle tipiche striscioline che vengono poste sulla superficie, una crostata. Ha un morbido e alto ripieno che viene preparato con una crema a base di zucchero, ricotta e uova, al quale viene aggiunto il grano precotto ammorbidito ulteriormente nel latte.

DIFFICOLTA': Bassa PREPARAZIONE: 40 minuti RIPOSO: 24 ore COTTURA: 60 minuti
  •  
  •  
  •  
  •  

I Consigli di Marianna

Come conservarla?

La pastiera napoletana è un dolce che si conserva abbastanza a lungo in luogo fresco e asciutto, al riparo da fonti di calore. Basta considerare che la tradizione vuole che venga preparata il giovedì santo, per essere consumata solo dal giorno di Pasqua in poi. Anzi, in questo modo i sapori si armonizzeranno meglio e il dolce sarà molto più ricco e gustoso.

Si può congelare la pastiera?

Si. La pastiera si può congelare cotta e scongelare all'occorrenza in frigorifero e scaldare prima di servirla.

Frutta candita: sì o no?

La ricetta originale della pastiera napoletana prevede l'utilizzo della frutta candita, c'è da dire che innanzitutto per un sapore migliore è preferibile scegliere quella a pezzi grandi che andrete a tagliare, piuttosto che le macedonie pronte, in quanto in questo modo i canditi risulteranno più morbidi e gustosi. Se però sapete che proprio non li preferite, potrete decidere a piacere di lasciarli o escluderli dalla lista degli ingredienti.

Dove comprare la pastiera napoletana?

Credo che a Napoli la pastiera sia buona ovunque ma ci sono posti dove questo dolce la fa da padrone. In quest'articolo, troverete una lista di 6 pasticcerie rinomate dove poter trovare un'ottima pastiera.

Le 6 pasticcerie in cui comprare le pastiere più buone di Napoli

Marianna Pascarella

Seguimi su FacebookSeguimi su TwitterGuarda i miei PinGuarda i miei scatti su InstagramGuarda i miei Video

Marianna Pascarella

Marianna è la fondatrice del sito di cucina RicetteDalMondo.it, lanciato nel 2006 come una community di amanti della buona cucina, e ben presto cresciuto fino a diventare uno dei siti di cucina più famosi in Italia.

Marianna è molto attiva sui canali social con i quali mette a disposizione di cuochi casalinghi la sua immensa passione per la cucina.

Se vuoi saperne di più su Marianna, clicca qui!

Ricette Correlate

Crostata con crema frangipane

La crostata con crema frangipane e frutti rossi è un delizioso dolce a base di pasta frolla, aromatizzate alle mandorle, che racchiude un morbido ripieno di crema frangipane, l'aromatica crema alle mandorle, e freschissimi frutti rossi. Un mix di sapori e di consistenze per un dessert unico, tutto da assaporare...

Crostata morbida al Kinder Bueno

La crostata morbida al Kinder Bueno è un dolce al cioccolato molto semplice, da presentare in ogni occasione. Riscuote sempre grande successo qualunque sia il pubblico al quale viene offerta, grazie ad un aspetto molto invitante ed un gusto unico, in grado di conquistare sempre ogni palato. Una crostata con la quale...

Frittatine di pasta

Le frittatine di pasta napoletane sono uno street food tipico del capoluogo partenopeo, amato ed apprezzato in tutto il capoluogo e non solo, perchè si tratta infatti di uno sfizio che tutti coloro che fanno visita alla meravigliosa città napoletana devono assolutamente assaggiare. In città oltre che come cibo da...

Torta di ciliegie frullate

La torta di ciliegie frullate è un dolce semplice e veloce, perfetto per la prima colazione di tutta la famiglia. L'aggiunta all'impasto delle ciliegie fresche frullate rende la torta profumata e umida come se fosse stato aggiunto lo yogurt, è infatti la stessa morbidezza che si ha con una classica torta allo yogurt,...

Crostata morbida di ciliegie

La crostata morbida di ciliegie e ricotta è un dolce fresco e gustoso, perfetto per completare un pranzo estivo o per essere offerto come merenda golosa, anche insieme ad un te freddo o una crema di caffè agli amici. Un'idea semplice e di grande effetto che non delude mai e vi permetterà di offrire un dolce che tutti...

Polacca aversana

La polacca aversana è un dolce tipico campano, che affonda le sue origini nella città di Aversa, da cui prende i natali e il nome stesso. Si tratta di un dolce a base di pasta brioche, farcito con crema pasticcera e amarene sciroppate, che è possibile trovare sia nella versione "monoporzione", le polacchine, quindi...

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.75 (430 Voti)

Commenti  

Marialuisa
# Marialuisa 2020-04-12 16:23
Cara Marianna, ho fatto x la prima volta la tua pastiera ed è venuta buonissima, la rifarò certamente. Vorrei sapere se ho sbagliato a metterla in frigo il giovedì sera per mangiarla oggi, perché la frolla è diventata molliccia, ma temevo che contenendo ricotta si guastasse . Tu come la conservi x due giorni?
Rispondi
Giovanna
# Giovanna 2020-04-08 12:43
Ciao Marianna ti volevo chiedere posso dimezzare le dosi x la pastiera?
Rispondi
 
Marianna Pascarella
# Marianna 2020-04-08 21:49
Ciao Giovanna,
certamente! L'importante è ridurre tutto! ;)
Rispondi
Giovanna
# Giovanna 2020-04-08 12:43
Ciao Marianna ti volevo chiedere posso dimezzare le dosi x la pastiera?
Rispondi
Nilda
# Nilda 2020-04-07 16:41
Ciao, scusa è la prima volta che mi accingo a fare il mio dolce preferito, spero tanto di riuscirci, volevo solo sapere, a che punto del forno sistemo la teglia?sopra una tacca dalla leccarda?Grazie di cuore per la vostra risposta
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2020-04-07 17:49
Ciao Nilda,
io ti consiglio il ripiano basso o centrale, per far cuocere uniformemente il dolce. In ogni caso regolati anche sulla potenza del tuo forno! Il mio ad esempio non cuoce molto sotto, quindi preferisco il ripiano più basso! :)
Rispondi
 
Gianni
# Gianni 2020-03-29 11:00
Brava.Vera pastiera napoletana.Rice tta spiegata ed illustrata passo passo.Mi iscriverò al tuo canale.
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2020-04-07 17:49
Grazie Gianni,
ti aspetto! ;)
Rispondi
sveva
# sveva 2018-01-02 22:59
Nella pastiera nulla è per caso.
I canditi, trattengono l'umido all'interno, perchè
questo è un dolce cotto esternamente ma umido all'interno
Le striscioline evitano che la torta possa lievitare.
Rispondi
Lena
# Lena 2017-04-16 16:22
ho provanto anchio a farla,il sapore e venuto buonissimo, pero ho messo 3 fiale di fior'darancio piu il resto di aqua di fior d'arancio che mi era rimasto (cioe mezza bottiglietta). Pero in mezzo della pastiera e rimasta cruda, e il ripieno e la dose x due pastiere.
Anche il tempo di cottura mi e sembrata poca, perche dopo 1:15 min ho fatto la prova stuzzicadente, ed era cruda! la mia teglia e di 24 cm
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2017-04-16 18:08
Ciao Lena,
ti assicuro che la ricetta è super collaudata, la faccio così da anni e viene sempre perfetta! ;-)
Con la pastiera non puoi fare la prova stuzzicadente, perchè si rapprende solo dopo un giorno, quindi quando la togli dal forno ti sembrerà morbida (ma ti assicuro che non è cruda!). Pensa che la tradizione vuole che venga preparata il giovedì Santo per essere mangiata solo il giorno di Pasqua.
Per quanto riguarda le quantità, la pastiera deve essere alta e il ripieno abbondante, queste solo le dosi per una tortiera da 28cm di diametro! ;-)
Rispondi
FRANCESCA
# FRANCESCA 2018-03-26 09:22
Ciao!! sono stata colpita dai tuoi segreti e proverò a seguire la tua ricetta..vorrei farla il più simile possibile all'originale!! quali sono le dosi se si vuole usare lo strutto?
e poi con tortiera di 28 cm, immaginando sia conica, si intende alla base o in superficie?
Grazie :-)
Rispondi
 
Marianna Pascarella
# Marianna 2018-03-26 11:28
Ciao Francesca,
mi fa davvero piacere che tu sia stata ispirata dalla mia ricetta! :-)
Per fare la pasta frolla con lo strutto puoi aumentare leggermente la quantità della parte grassa, arrivando anche a 170-180gr.
La misura dello stampo invece viene prese sempre dalla base! ;-)
Rispondi
Francesca
# Francesca 2018-03-26 12:14
Citazione Marianna Pascarella:
Ciao Francesca,
mi fa davvero piacere che tu sia stata ispirata dalla mia ricetta! :-)
Per fare la pasta frolla con lo strutto puoi aumentare leggermente la quantità della parte grassa, arrivando anche a 170-180gr.
La misura dello stampo invece viene prese sempre dalla base! ;-)

Grazie mille!!! Proverò a farla :) buona Pasqua a tutti
Rispondi
Carmen
# Carmen 2017-04-12 16:39
Ciao a me è in forno ma al centro è un po liquida ke faccio
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2017-04-16 18:03
Ciao Carmen,
è normalissimo che la pastiera in forno (ed anche appena la togli) ti sembra morbida, deve rapprendersi, è una sua caratteristica.
Devi lasciarla asciugare per almeno 1 giorno per tagliarla e vedrai che viene buonissima! ;-)
Rispondi
Carmen
# Carmen 2017-04-11 18:53
Posso utilizzare lo sbattitore invece del frullatore
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2017-04-14 16:21
Ciao Carmen,
se è liquida necessita ancora di cuocere. In ogni caso appena uscita del forno non sarà così compatta come quando la mangi. Ha la necessità "assestarsi" per almeno una giornata intera! :-)
Rispondi
 
Marianna Pascarella
# Marianna 2017-04-14 16:19
Certo!
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2017-04-11 17:59
Ciao Rino,
può andar bene anche da 26, dipende anche dall'altezza dello stampo. Tu arriva con la pasta frolla fino al bordo, poi riempi con la crema di grano e vedi quanta ce ne va. Tutt'al più può avanzare un po' di ripieno e di crema. Se hai uno stampino piccolo (anche in alluminio usa e getta) puoi utilizzarlo per gli avanzi! ;-)
Rispondi
Rino
# Rino 2017-04-11 15:38
Ciao, va bene una teglia da 26 cm di diametro?
Rispondi
scilla
# scilla 2017-03-28 22:19
Cara Marianna ho fatto una pastiera divina grazie a te!! Non lo credevo possibile, non ci avevo mai provato perché ero sicura fosse troppo difficile per me e invece...sembra va comprata al negozio, anzi meglio!! Io ho omesso i canditi per una questione di gusto ma il risultato era davvero ottimo!! Non vedo l' ora di rifarla!!!!!! Grazie sei bravissima a spiegare!! Ciao!!
Rispondi
sveva
# sveva 2018-01-02 22:52
Citazione scilla:
Cara Marianna ho fatto una pastiera divina grazie a te!! Non lo credevo possibile, non ci avevo mai provato perché ero sicura fosse troppo difficile per me e invece...sembrava comprata al negozio, anzi meglio!! Io ho omesso i canditi per una questione di gusto ma il risultato era davvero ottimo!! Non vedo l' ora di rifarla!!!!!! Grazie sei bravissima a spiegare!! Ciao!!

Nella pastiera nulla è per caso.I canditi servono a mantenere l'umido all'interno e le striscioline evitano che la pastiera possa crescere.
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2017-03-29 13:14
Ciao Scilla,
sono davvero molto felice che la pastiera sia venuta bene!
E' sicuramente una delle ricette tipiche di Pasqua, e che sia parte integrante della tradizione della propria famiglia o meno, è bello replicare ricette come questa! :-)
Un abbraccio e alla prossima preparazione! ;-)
Rispondi
 
paola
# paola 2016-03-29 18:04
ho preparato questa ricetta come ti avevo promesso con i segreti della vera pastiera napoletana che ci hai regalato tu, devo dire che in tutti gli anni che l'ho preparata questa è stata decisamente quella più buona in assoluto,d'ora in poi seguirò sempre questa ricetta,ho fatto davvero una bella figura, grazie per i tuoi meravigliosi consigli un abbraccio :-)
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2016-03-29 20:57
Ciao Paola,
sono felicissima di sapere che tutti i consigli che ho cerctao di dare sianon stati accolti e che abbiano portato buoni frutti!
A me questa ricetta è sempre piaciuta tantissimo... ma forse sono di parte! ;-)
Rispondi
paola
# paola 2016-03-29 22:48
é perfetta, pensa che propio in questo momento ne ho sfornata un' altra perchè la prima è già sparita :lol: ... l'unica cosa (ma dico l'unica)e che la frolla mi è venuta troppo molliccia, non è che per caso bisogna aggiungere altra farina ? :-)
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2016-03-30 09:10
Ciao Paola,
se hai difficoltà a stenderla sì aggiungi ancora un po' di farina. Comunque lasciala riposare abbatanza in frigorifero, vedrai che il burro si rapprende bene ed è più semplice lavorarla! :-)
Rispondi
paola
# paola 2016-03-30 22:00
Ok ti ringrazio, vorrà dire che la prossima volta terrò la frolla in frigo per almeno 3 ore anzichè una.
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2016-03-31 13:03
All'occorrenza Paola, puoi anche aiutarti a stendere la frolla tra due fogli di carta forno, e quando hai fatto stacchi solo quello in superficie. Il foglio sotto lo lasci attaccato e ti aiuti a trasferire la sfoglia nello stampo (non avrai neanche la necessità di imburrare e infarinare lo stampo!) ;-)
Rispondi
 
Marianna Pascarella
# Marianna 2016-03-13 12:16
L'ho preparata due giorni fa per servirla oggi! Si sente un prfumino in casa che è difficile resistere alla tentazione di mangiarla prima di arrivare a pranzo! ;-)
Rispondi
Clara
# Clara 2016-03-13 11:19
Complimenti Marianna!
Un risultato davvero invidiabile!! La tua pastiera si mangia con gli occhi... Bravissima!
Rispondi
maria francesca
# maria francesca 2016-03-12 20:06
Salve a tutti,
ho preparato questa pastiera già lo scorso anno e il risultato è stato sorprendente! Quest'anno me l'hanno chiesta addirittura in anticipo, ed è proprio il dolce che porterò in tavola domani!
Complimenti e grazie per la ricetta.
Rispondi
Enza
# Enza 2016-03-11 13:42
Da vera napoletana dico che questa pastiera è fantastica! Spiegata bene e dal risultato eccellente! Complimenti
Rispondi
Angelina Medea
# Angelina Medea 2016-01-17 06:46
Ciao! Volevo chiedere...la teglia di quanti cm deve essere?
Potrebbe andare bene da 28 cm?
Grazie!
Proverò sicuramente la ricetta! ;-)
Rispondi
Anonimo
# Anonimo 2008-12-10 13:51
buonissima!!!!! :lol:
Rispondi
 
EKIKA
# EKIKA 2008-03-13 19:23
:lol: ma la pastiera è favolosa!!!!!! la provo questa ricetta sicuramente...è tanto che la volevo fare e adesso che ho la ricetta tra le mani .... :P la faccio di sicuro!!!!
Rispondi
Anonimo
# Anonimo 2008-01-19 20:54
:roll: :wink: hmmmmmmmmmmmmmm m, buona la pastiera....... ...
Rispondi

Aggiungi commento



Codice di sicurezza
Aggiorna

 

© Copyright 2006-2020 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di FOODIE LAB di Marianna Pascarella - P.IVA IT09215191215 / REA NA-1016927

Newsletter
Iscriviti alla Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy