Pastiera napoletana

Ricetta scritta da Marianna Pascarella (aggiornata il )
 

La pastiera napoletana è il più classico dei dolci napoletani che non può mancare per la Santa Pasqua. Un guscio di pasta frolla che racchiude una crema a base di grano, ricotta e uova, il tutto impreziosito dagli aromi intensi di cannella, millefiori e fiori d'arancia e qualche pezzetto di frutta candita. Probabilmente tutti conoscono la Signora Pastiera, che non ha quindi bisogno di presentazioni, tuttavia se proprio a qualcuno sfugge di cosa sto parlando... provo a rinfrescargli la memoria! ;)

La pastiera napoletana (o semplicemente pastiera) è un dolce napoletano di Pasqua, considerato uno dei capisaldi della cucina napoletana, tanto da meritare la denominazione di prodotto agroalimentare tradizionale campano. La pastiera è una sorta di crostata ripiena con crema di ricotta e grano. L'involucro del dolce viene realizzato con un guscio di pasta frolla, che ricorda, anche in vista delle tipiche striscioline che vengono poste sulla superficie, una crostata. Ha un morbido e alto ripieno che viene preparato con una crema a base di zucchero, ricotta e uova, al quale viene aggiunto il grano precotto ammorbidito ulteriormente nel latte.

DIFFICOLTA': Bassa PREPARAZIONE: 40 minuti RIPOSO: 24 ore COTTURA: 60 minuti
  •  
  •  
  •  
  •  

I Consigli di Marianna

Come conservarla?

La pastiera napoletana è un dolce che si conserva abbastanza a lungo in luogo fresco e asciutto, al riparo da fonti di calore. Basta considerare che la tradizione vuole che venga preparata il giovedì santo, per essere consumata solo dal giorno di Pasqua in poi. Anzi, in questo modo i sapori si armonizzeranno meglio e il dolce sarà molto più ricco e gustoso.

Si può congelare la pastiera?

Si. La pastiera si può congelare cotta e scongelare all'occorrenza in frigorifero e scaldare prima di servirla.

Frutta candita: sì o no?

La ricetta originale della pastiera napoletana prevede l'utilizzo della frutta candita, c'è da dire che innanzitutto per un sapore migliore è preferibile scegliere quella a pezzi grandi che andrete a tagliare, piuttosto che le macedonie pronte, in quanto in questo modo i canditi risulteranno più morbidi e gustosi. Se però sapete che proprio non li preferite, potrete decidere a piacere di lasciarli o escluderli dalla lista degli ingredienti.

Dove comprare la pastiera napoletana?

Credo che a Napoli la pastiera sia buona ovunque ma ci sono posti dove questo dolce la fa da padrone. In quest'articolo, troverete una lista di 6 pasticcerie rinomate dove poter trovare un'ottima pastiera.

Le 6 pasticcerie in cui comprare le pastiere più buone di Napoli

Marianna Pascarella

Seguimi su FacebookSeguimi su TwitterGuarda i miei PinGuarda i miei scatti su InstagramGuarda i miei Video

Marianna Pascarella

Marianna è la fondatrice del sito di cucina RicetteDalMondo.it, lanciato nel 2006 come una community di amanti della buona cucina, e ben presto cresciuto fino a diventare uno dei siti di cucina più famosi in Italia.

Marianna è molto attiva sui canali social con i quali mette a disposizione di cuochi casalinghi la sua immensa passione per la cucina.

Se vuoi saperne di più su Marianna, clicca qui!

 
Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.76 (445 Voti)
Mostra i Commenti
 
 

© Copyright 2006-2020 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di FOODIE LAB di Marianna Pascarella - P.IVA IT09215191215 / REA NA-1016927