Pastiera napoletana: le 10 migliori ricette!

di Marianna Pascarella (aggiornata il 03-04-2021)

La pastiera napoletana è in assoluto il dolce più tipico della tradizione pasquale del capoluogo partenopeo. Riconosciuta come prodotto agroalimentare tradizionale campano, negli ultimi anni ha avuto un successo clamoroso, arrivando quasi a battersi testa a testa con la celebre colomba pasquale, come simbolo delle feste di Pasqua. In effetti, se la colomba richiede un lavoro attento e prolungato, essendo uno dei prodotti lievitati più complessi che ci siano, la pastiera d'altro canto si annovera tra le ricette semplici e tradizionali che, senza troppi grattacapi, riesce sempre a tutti.

Ricetta Pastiera napoletana: le 10 migliori ricette!

Dolce sopraffino, contornato da una friabile pasta frolla che racchiude un morbido ripieno di crema di ricotta e granodominato dall'aroma dei millefiori e dal profumo dei fiori d'arancio, oltre ad essere uno dei dolci che meglio appaga tutti i sensi, è anche una ricetta intrisa da un incredibile fascino e mistero. Numerose sono le leggende che ne contornano le origini, ma una più di tutte ammalia la mente di chi ascolta e ne rende ancora più particolare il sapore. Tale leggenda narra che la la pastiera sia un dono degli dei, portato dalla sirena Partenope alla gente che abitava il golfo di Napoli, tra Posillipo e il Vesuvio. Il dono della pastiera fu un omaggio a questo popolo che, come segno di riconoscenza alla bella sirena che abitualmente, in primavera, faceva visita agli abitanti del golfo incantandoli con la sua voce soave, decisero di donarle le meraviglie della terra partenopea. 7 tra le più belle fanciulle, le portarono in dono farina, ricotta, uova, grano, zucchero, fiori d'arancio e spezie; 7 ingredienti con una simbologia molto forte, che la dolce sirena condusse agli dei che li avrebbero poi trasformati nella splendida pastiera, apprezzata dal popolo napoletano ancora al giorno d'oggi.

Leggi anche  La Pastiera Napoletana: storia e tradizioni

 

Oltre alla ricetta tradizionale, quella che appunto piace pensare che sia stata regalata dalla sirena Partenope, negli anni si sono susseguite tante ricette, e tante varianti alla versione tradizionale, che, pur senza voler in alcun modo screditare la ricetta originale, hanno l'intento di far scoprire quanto il fascino e il mistero di questo dolce non sia ancora del tutto esaurito, e che ci sia ancora tanto da scoprire.

Di seguito vi propongo 10 mie ricette della pastiera napoletana, che oltre alla ricetta originale, prevedono anche delle personalizzazione che più o meno si distanziano dalla versione tradizionale. Ricette che vogliono avvicinare il gusto ad altri sapori, ad altre tipologie di preparazioni e persino a possibili alternative salate o "take away"!

1. Pastiera napoletana

Indubbio dire che la ricetta tradizionale originale resta sempre l'unica e sola, l'inimitabile signora pastiera. Regina delle feste di Pasqua, che sia o meno parte delle vostre tradizioni, non potete assolutamente tirarvi indietro e, ad onore e rispetto di quella che è una lunga tradizione italiana, occorre assolutamente provare. Perchè la conoscenza del nostro ricco patrimonio gastronomico viaggia attraverso le regioni, si tramanda da generazioni e merita di essere conosciuto anche a tavola.

Vai alla ricetta!Pastiera napoletana tradizionale originale

2. Pastiera al cioccolato al profumo di Strega

Appena dopo la versione originale della ricetta non potevo non presentarvi la versione di questo dolce dedicata alla città di Benevento. Ridente cittadina nel cuore delle Campania, eredita tante ricetta del capoluogo partenopeo, ad alcune ne arricchisce o completa il sapore secondo quelle che sono le sue tradizioni e i suoi prodotti tipici. In questa ricetta, la crema di ricotta e grano viene arricchita con del cioccolato fondente, che va a sostituire la frutta candita e il profumo del liquore Strega, simbolo della "città delle streghe", ne arricchisce l'aroma, in sostituzione dei millefiori e dei fuori d'arancio.

Vai alla ricetta!Pastiera al cioccolato al profumo di Strega

3. Pastiera con crema pasticcera

E se per caso si pensasse che non si tratti già di un dolce super godurioso, c'è anche la possibilità di arricchire la crema di grano e ricotta con la crema pasticcera. Un'aggiunta morbida e vellutata, che renderà il ripieno ancora più sostanzioso. In parte o in tutto è possibile frullare il grano, questa è una possibilità preferita da chi non ama il sentore di grano.

Vai alla ricetta!Pastiera napoletana con crema pasticcera

4. Pastiera con base di frolla al cacao

Adorabile per il suo contrasto di colore e per quel mix di sapori tra il gusto amaro del cacao e quello dolce del ripieno di crema di grano e ricotta, anche la versione bicolore, con base di pasta frolla al cacao e ripieno tradizionale, è una variante che merita di essere provata. La ricetta della sua preparazione ricalca per lo più quella della versione tradizionale, a patto di sostituire una piccola parte della farina con il cacao, per colorare e aromatizzare la pasta frolla.

Vai alla ricetta!ricetta pastiera napoletana frolla cacao 29

5. Pastiera senza cottura

E per gli amanti dei dolci da preparare in poco tempo, senza forno e senza uova, arriva anche la versione simil cheesecake dell'amata pastiera napoletana. Una versione senza cottura, che ricorda tanto i dolci estivi, pronti in poco tempo e che si preparano senza cuocerli. La base di questa ricetta è sempre realizzata con un mix di biscotti secchi frullati e burro fuso, la crema ha sempre grano e ricotta come ingredienti cardine, ma trattandosi di una versione senza cottura, non prevede le uova, che vengono sostituite dal latte condensato.

Vai alla ricetta!Pastiera senza cottura

6. Pastiera alla Nutella

Altra versione super golosa della tradizionale pastiera napoletana è quella arricchita con la Nutella, che prevede un generoso contributo di crema di cioccolato e nocciole, che viene aggiunta direttamente nella crema di grano e ricotta, per renderla ancora più ricca e golosa. Un contributo unico in grado di rendere questo dolce ancora più buono e invitante anche per chi non la apprezza molto.

Vai alla ricetta!Pastiera alla Nutella

7. Crostatine di pastiera

Altra sfiziosa e invitante versione della tradizionale pastiera è l'idea monoporzione, che la rende una sorta di finger food, perfetto anche per essere trasportata e consumata all'aperto. Le crostatine di pastiera si presentano pertanto come l'idea vincente da preparare anche in occasione di pasquetta, quando complici le belle giornate e quella voglia primaverile di trascorrere del tempo all'aria aperta, le gite fuori porta diventano un must irrinunciabile e un dolce così pratico da tenere comodamente in mano, da poter consumare anche in piedi, ma sempre in tema con il periodo, diventa quindi qualcosa di particolarmente gradito.

Vai alla ricetta!Crostatine di pastiera

8. Pastiera di riso

E per chi ama i sapori tipici della pastiera napoletana ma non gradisce particolarmente il grano, ecco la versione a base di riso, dove la crema di ricotta utilizzata per farcire il dolce viene preparata con il riso, anche in questo caso cotto nel latte. La pastiera di riso si presenta così come la soluzione ideale anche per chi, per le più svariate esigenze alimentari, necessita di preparare una pastiera senza glutine. In questo caso infatti basterà scegliere una pasta frolla senza glutine per accontentare tutte le esigenze e di conseguenza non rinunciare al piacere della pastiera pasquale.

Vai alla ricetta!Pastiera di Riso

9. Pastiera salata

E dopo la carrellata sulle versioni dolci, passiamo alle altrettanto gustose pastiere salate, le versioni rustiche del tradizionale dolce pasquale, perfette anche per la gita di pasquetta o per una cena informale con gli amici. La pastiera salata è la torta rustica napoletana a base di crema di grano e ricotta che si presenta come un'eccellenza del capoluogo partenopeo, preferita soprattutto nel periodo pasquale. Conosciuta anche come pastiera di grano, è una preparazione molto gustosa che oltre alla crema di grano e ricotta prevede una ricca farcitura di salumi e formaggi, che la rendono al limite di un piatto unico.

Vai alla ricetta!Pastiera salata

10. Pastiera di pasta

E per finire, ecco l'ultima versione della pastiera napoletana che voglio consigliarvi. Anche in questo caso si tratta di una versione salata, parliamo ancora di un classico della cucina tradizionale partenopea, la cucina in cui nasce la celebre versione dolce. In questa ricetta si utilizza la pasta, e la pastiera di pasta diventa così un primo piatto da pic nic, perfetto anche questa per le gite fuori porta, come quella di pasquetta. In questo caso forse il termine "pastiera" è un po' improprio, visto che la ricetta non prevede il classico guscio, che sia pasta frolla o di pasta brisè, tantomeno la presenza della ricotta o del grano nel ripieno. Ma nonostante queste mancanze, la tradizione vuole che anche questa ricetta prenda questo nome, probabilmente in relazione al periodo pasquale in cui viene preparata e alla scelta dell'aggiungerla al cestino del pic nic di pasquetta.

Vai alla ricetta!Pastiera di pasta

Terminata la carrellata sulle 10 migliori ricette per la pastiera napoletana, in versione dolce e salata, non mi resta che augurarvi una buona preparazione. Il mio consiglio è sicuramente quello di provare tutte le ricette, così che una dopo l'altra, potrete scoprire anche voi quale sia la vostra preferita. Ma se mi chiedete da quale iniziare, inutile dire che la pastiera napoletana tradizionale è sempre la scelta migliore dalla quale partire, per andare poi alla scoperta di nuovi sapori. E a proposito di tradizione, se avete dubbi sulla preparazione, ecco a voi il mio contributo con un articolo in cui vi racconto tutto quello che c'è da sapere su

Come fare una pastiera pasquale perfetta!

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.87 (30 Voti)
Mostra i Commenti