Pasta fresca di semola

Ricetta scritta da Marianna Pascarella (aggiornata il )
 

La pasta fresca di semola è una soluzione semplice e veloce per fare della pasta fatta in casa senza uova, in poco tempo e con un ottimo risultato. Questa ricetta può essere vista come un'alternativa alla classica pasta all'uovo fatta in casa tipica della tradizione emiliana. Sicuramente è una versione un po' più semplice e leggera, perchè appunto non prevede l'aggiunta delle uova, ma allo stesso tempo richiede una bella lavorazione, per avere una pasta liscia, omogenea e morbida, che può essere lavorata e modellata a piacere.

La pasta fresca di semola è una delle tradizioni di molte famiglie, soprattutto del Sud Italia, dove spesso per pasta fatta in casa si intende quasi esclusivamente la pasta di semola, piuttosto che quella all'uovo. Basti pensare a formati tipici come orecchiette, scialatielli, maccheroncini al ferro, cavatelli, tutti formati del sud che prevedono la realizzazione di una pasta appunto senza uova. La pasta fatta in casa senza uova richiede l'utilizzo della farina di semola rimacinata, che conferisce alla pasta una texture un po' rustica, in grado di abbracciare bene il condimento. Ecco perchè questa pasta viene appunto detta pasta di semola.

DIFFICOLTA': Bassa PREPARAZIONE: 15 minuti RIPOSO: 30 minuti
  •  
  •  
  •  
  •  

I Consigli di Marianna

Sulla pasta fresca di semola in genere la quantità di acqua si calcola in base alla misura di un uovo medio. Su 400gr di farina sarebbero necessarie 4 uova medie, ogni uovo pesa 60gr, quindi sarebbe necessaria circa 240gr di acqua. C'è però da dire che questa pasta deve risultare piuttosto dura per evitare che perda la forma, ecco perchè è sempre più opportuno aggiungere poca acqua alla volta invece che tutta insieme. Così che quando si raggiunge una consistenza lavorabile, ma ancora piuttosto dura, ci si può fermare con l'aggiunta di liquido.

La ricetta originale della pasta di semola di mia nonna non prevede l'aggiunta di olio, io tuttavia un po' ne aggiungo, perchè trovo che l'impasto sia più elastico e lavorabile. Lei probabilmente (anzi sicuramente) ha una forza di lavorazione e una maestria che non necessita dell'aiuto dell'olio.

La farina di semola è una farina di grano duro, che ha una colorazione giallina, è preferibile utilizzare questa farina per questo formato di pasta, piuttosto che quella di grano tenero, sia per la colorazione questa farina darà alla pasta, sia per la struttura un po' rugosa e più rustica.

Marianna Pascarella

Seguimi su FacebookSeguimi su TwitterGuarda i miei PinGuarda i miei scatti su InstagramGuarda i miei Video

Marianna Pascarella

Marianna è la fondatrice del sito di cucina RicetteDalMondo.it, lanciato nel 2006 come una community di amanti della buona cucina, e ben presto cresciuto fino a diventare uno dei siti di cucina più famosi in Italia.

Marianna è molto attiva sui canali social con i quali mette a disposizione di cuochi casalinghi la sua immensa passione per la cucina.

Se vuoi saperne di più su Marianna, clicca qui!

 
Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.83 (30 Voti)
Mostra i Commenti
 
 

© Copyright 2006-2020 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di FOODIE LAB di Marianna Pascarella - P.IVA IT09215191215 / REA NA-1016927