Questo sito contribuisce alla audience di

Pasta fresca all'uovo

Autore: Marianna Pascarella (aggiornata il )

La pasta fresca all'uovo è una ricetta di base della cucina italiana, a base di farina e uova, con cui si possono realizzare i più disparati formati di pasta. Semplici o farciti, tradizionali o elaborati, tutti pronti ad essere conditi con il sugo che preferiti e ad essere assaporati nella loro genuinità.

DIFFICOLTA': Bassa PREPARAZIONE: 15 minuti RIPOSO: 30 minuti
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

I consigli di Marianna

Marianna Pascarella

Per la pasta fresca all'uovo tradizionale le proporzioni tra uova e farina sono stabilite nella misura 1 uovo ogni 100 gr di farina (per persona). Ovviamente nella realizzazione della ricetta potrete accorgervi di dover modificare leggermente le dosi in base alla misura delle uova e all’assorbimento della farina utilizzata. Il consiglio è quindi sempre quello di partire da queste proporzioni per aggiungere solo successivamente un pochino d’acqua o un pochino di farina in più in base a come vi accorgere che l’impasto si comporta durante la lavorazione.


Durante la lavorazione a mano dell'impasto siate energici, utilizzate il palmo della mano e lavorate la pasta per almeno 10 minuti, sbattendola spesso sulla spianatoia. Mia nonna mi ha insegnato che lavorando energicamente l'impasto diventa così morbido ed elastico che non avrebbe neanche bisogno di riposare!


Quando lavorate l’impasto ricordatevi sempre di tagliarne un pezzo alla volta per stenderlo ed ottenere il formato di pasta che vi interessa e di tenere il rimanente sempre ben chiuso nella pellicola per evitare che si asciughi e si secchi, rendendo poi difficile la lavorazione.

 

Come conservare la pasta fresca all'uovo

La pasta fresca all'uovo fatta in casa ha prima di tutto bisogno di asciugarsi bene all'aria (soprattutto se è ripiena, proprio a a causa dell'umidità del ripieno stesso). Una volta asciugata (in genere sono sufficienti un paio d'ore a temperatura ambiente in un ambiente non troppo caldo e umido) potrete cuocerla o riporla nei contenitori chiusi, conservandola in frigorifero per 2-3 giorni, nel ripiano meno freddo. Se invece volete conservarla più a lungo potrete anche decidere di congelarla, disponetela allargata su un vassoio, mettetela in freezer per un paio d'ore, poi potrete trasferirla in un sacchetto o un contenitore per alimenti, anche sovrapponendola. Quando dovrete utilizzarla potrete cuocerla immergendola in acqua bollente direttamente appena tolta dal freezer.

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.86 (36 Voti)

Aggiungi commento



Codice di sicurezza
Aggiorna


© Copyright 2006-2018 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di Mediaweb di Salvatore D'Onofrio - P.IVA 07569981215 / REA 895056

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy