Panettone

Autore: Marianna Pascarella (aggiornata il )

Il panettone è un’antica preparazione dolciaria natalizia, simbolo del Natale e della città di Milano. La sua fama e la sua bontà sono indiscutibili e ancora oggi viene preparato in occasione delle feste, dominando tra i dolciumi del periodo. Inutile dire che le varianti sul tema sono le più disparate e non mancano di certo quelli con cuori di crema e farciture di ogni tipo. Eppure la versione originale della ricetta del panettone resiste ancora oggi, sgomitando tra quelli di nuova generazione, continua ad attestarsi come uno dei dolci più conosciuti, acquistati ed apprezzati.

Il panettone non è solo un dolce, è una storia che ci accompagna, una tradizione che si perpetua, un rituale che non ci abbandona, un simbolo senza il quale forse non sarebbe Natale. Inutile negarlo, per quanto ghiotte siano le versioni al cioccolato o alla crema, quello tradizionale, con morbida uvetta e profumatissima scorza d’arancia, resta sempre un classico, dal valore inestimabile, immancabile sulle tavole delle feste.

DIFFICOLTA': Media PREPARAZIONE: 90 minuti RIPOSO: 24 ore COTTURA: 60 minuti

I Consigli di Marianna

Nella versione più "antica" della ricetta, questo "temibile" lievitato veniva preparato con il lievito madre, tradizione perpetuata ancora oggi da tantissimi forni artigiani e massaie che coltivano la loro preziosa pasta acida con la quale preparare lievitati dolci e salati di ogni specie. Quella riportata qui è invece la ricetta classica del panettone fatto in casa con lievito di birra, sicuramente alla portata di mano di tutti, buonissima e validissima anch'essa.

Per questa ricetta è necessario seguire degli step di lavorazione e lievitazione che per comodità sono stati classificati già nella lista degli ingredienti, per avere ben chiaro ad ogni passo cosa occorre utilizzare. La fase di lievitazione più lunga è certamente quella del primo impasto, che dovrà lievitare in frigorifero per 12 ore.

Per comodità provo a darvi anche degli orari indicativi per regolarvi su come potrebbe svolgersi la preparazione del panettone, ma tenete conto che i tempi effettivi di lievitazione possono dipendere da tanti fattori, in primis il clima.

  • Ore 16:00 -> Preparazione della biga (1h di lievitazione)
  • Ore 17:00 -> Primo Impasto (2h di lievitazione)
  • Ore 19:00 -> Riposa in frigo (2h in frigorifero)
  • Ore 7:00 (giorno seguente) -> Togliere dal frigorifero
  • Ore 9:00 -> Secondo Impasto (2h di lievitazione)
  • Ore 11:00 -> Passare l'impasto nello stampo (3h di lievitazione)
  • Ore 14:00 -> Cuocere il panettone

Considerate che i tempi sono indicativi, possono variare in base ai vostri tempi di lavorazione e alle condizioni climatiche che determineranno processi di lievitazione diversi.

Il panettone fatto in casa, una volta freddo, si conserva in un sacchetto per alimenti, ben chiuso, fino ad 1 settimana; nei primi giorni ovviamente risulta più morbido. Se dovesse indurire per gustarlo al meglio potrete riscaldare qualche secondo al microonde.

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.98 (45 Voti)

Aggiungi commento



Codice di sicurezza
Aggiorna

 

© Copyright 2006-2019 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di FOODIE LAB di Marianna Pascarella - P.IVA IT09215191215 / REA NA-1016927

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy