Pandoro al cioccolato

Ricetta scritta da Marianna Pascarella (aggiornata il )
 

Il pandoro al cioccolato è una versione al cacao del classico pandoro di Natale, il dolce che nasce nella città di Verona divenuto ben presto famoso in tutto il mondo. La particolarità di questo dolce è proprio il suo colore bruno, che dipende dall'utilizzo del cacao nell'impasto, che gli conferisce un bel colore scuro, oltre che un incredibile sapore di cioccolato. In più l'aggiunta di sfiziose e croccanti gocce di cioccolato, lo rende ancora più irresistibile.

Il pandoro al cioccolato nasce come variante aromatica di uno dei più tradizionali dolci delle feste di Natale, che suscita un grande stupore portato in tavola. Forse i vostri ospiti saranno anche colti da un iniziale scetticismo nel vedere un dolce molto diverso da quello che vuole la tradizione, ma vi assicuro che dopo averlo assaggiato dovranno ricredersi e si lasceranno così conquistare dall'infinita golosità di questo panettone.

DIFFICOLTA': Bassa PREPARAZIONE: 90 minuti RIPOSO: 24 minuti COTTURA: 50 minuti
  •  
  •  
  •  
  •  

I Consigli di Marianna

Il passaggio del lievitino è solitamente utilizzato quando si procede con un grande lievitato senza lievito madre, e serve per dare più forza al lievito di birra.

Per non bruciare il pandoro in superficie copritelo con un foglio di alluminio. Essendo molto alto infatti facilmente tenderà ad arrivare molto in alto in un comune forno domestico, pur mettendolo nel ripiano più basso. Ecco perché ad un certo punto conviene coprirlo.

E' utile spolverizzarlo con lo zucchero a velo?

Il pandoro, e analogamente anche il pandoro al cioccolato, è un dolce non particolarmente ricco di zucchero, ecco perché è indispensabile servirlo con una generosa copertura di zucchero a velo.

Come conservare il pandoro

Per conservare correttamente il pandoro, quindi mantenerlo umido e soffice nel tempo, anche fino a 10 giorni, appena freddo chiudetelo in un sacchetto per alimenti, togliendo il più possibile l'aria. Chiaramente al fine di conservarlo soffice per diversi giorni, soprattutto se non utilizzate il lievito madre, è indispensabile non saltare nessun passaggio, pazientando quindi per tutti i tempi di lievitazione e maturazione.

Marianna Pascarella

Seguimi su FacebookSeguimi su TwitterGuarda i miei PinGuarda i miei scatti su InstagramGuarda i miei Video

Marianna Pascarella

Marianna è la fondatrice del sito di cucina RicetteDalMondo.it, lanciato nel 2006 come una community di amanti della buona cucina, e ben presto cresciuto fino a diventare uno dei siti di cucina più famosi in Italia.

Marianna è molto attiva sui canali social con i quali mette a disposizione di cuochi casalinghi la sua immensa passione per la cucina.

Se vuoi saperne di più su Marianna, clicca qui!

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 5.00 (3 Voti)
Mostra i Commenti
 
 

© Copyright 2006-2021 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di FOODIE LAB di Marianna Pascarella - P.IVA IT09215191215 / REA NA-1016927