Paella 5 varianti della specialità spagnola

di Marianna Pascarella ()
Paella spagnola, ecco 5 varianti da provare

Piatto simbolo della cucina spagnola, la paella vanta estimatori in tutto il Mondo: ecco quali sono le varianti più apprezzate.

Ricca pietanza a base di riso, verdure, carne e/o pesce, la paella spagnola è l’emblema della gastronomia iberica. Piatto unico a tutti gli effetti, si può accompagnare semplicemente con una insalata ed un buon bicchiere di vino bianco o rosso. Come è facile dedurre, non è possibile fornire una ricetta originale della paella: talmente tante, infatti, sono le varianti dettate da ogni singola zona di preparazione, che sarebbe una vera impresa riuscire a determinare quale sia l’unica.

Di tradizione iberica, si tratta di un piatto di origine popolare da cuocere rigorosamente nella tipica ed omonima padella di acciaio dalla quale la paella trae il nome. Inutile sottolineare come rappresenti il piatto conviviale per eccellenza, quello intorno al quale riunirsi in un clima di allegria e spensieratezza. Prepararla insieme ad amici e parenti, poi, può rappresentare motivo di grande festa: affidate ad ognuno un compito diverso in modo che la realizzazione del piatto possa risultare anche meno impegnativa.

Leggi anche  I piatti da provare in Spagna

De marisco, de pescado, de bogavante ed ancora de pollo o de verduras: le versioni della paella variano in base alle diverse combinazioni degli ingredienti aggiunti. Voglia di provarne 5 diverse pronte a soddisfare tutti i gusti? Continuate a leggere!

1. Paella valenciana

Una delle più famose è sicuramente la paella valenciana. Cosa la caratterizza? L’utilizzo degli ingredienti che tale terra offre: oltre il riso, pollo e coniglio, fagioli, pomodori e poco altro. La campagna valenciana regala verdure fresche in quantità e si trova vicino ad una zona lagunare presso la quale avviene una cospicua produzione di riso: viene da sé che, nella cucina valenciana, spicchino numerosi piatti a base di tale cereale, e la paella non fa eccezione.Paella valenciana tradizionale

2. Paella di pesce

La paella de pescado, ovvero di pesce, prevede una ricca varietà di ingredienti tra cui vongole, gamberi e gamberoni, calamari e rana pescatrice, ai quali vengono aggiunti (solitamente) peperoni e piselli. Nata come piatto povero – anche se si può stentare a crederlo – veniva in origine preparata per utilizzare gli avanzi di pesce presenti in casa. E’ sul finire dell’ottocento che inizia a diventare il piatto popolare che tutti oggi conosciamo.

Leggi anche come fare le  Tapas spagnole miste

3. Paella di verdure

La paella di verdure rappresenta l’alternativa vegetariana cara a chi non mangia carne e pesce, e difatti non li contiene. In tale versione della pietanza spagnola si dà largo spazio a ortaggi misti e legumi. Peperoni, melanzane, zucchine, piselli e/o ceci, sapientemente mixati ed insaporiti a dovere, non vi faranno rimpiangere l’assenza di pollo, coniglio, pesce e crostacei. Per prepararla in casa, raggruppate le verdure di stagione - anche quelle invernali permettono di ottenere un ottimo risultato - e fatele saltare in padella rispettando il tempo di cottura di ognuna di esse ma aggiungendo anche il riso. Bagnate il tutto con del brodo addizionato con lo zafferano e procedete con una cottura lenta ma attenta.Paella di verdure vegetariana

4. Paella de marisco

La paella de marisco, ovvero a base di molluschi – questo il significato, in spagnolo, di tale termine – include nella propria preparazione cozze e vongole insieme a gamberi e gamberetti. E’ la variante che gli amanti del pesce adorano: trovarsela di fronte non può che suscitare una certa acquolina. La preparazione, lunga ed un tantino laboriosa in quanto prevede che ogni pesce venga cotto in base ai propri tempi di cottura, ci regala una pietanza che regala un’esperienza indimenticabile per il palato.

Leggi anche come fare le  Patatas bravas

5. Paella di carne

Interessante è, infine, la paella di carne. Se siamo abituati a pensare al tipico piatto della cucina spagnola come un tripudio di pesce e crostacei, anche questa variante ha il suo perché. Consigliata a chi non vada matto per questi ultimi, può prevedere un mix di pollo, coniglio, maiale (lonza), chorizo – l’insostituibile salume tipico della cucina iberica - verdure e, naturalmente, il riso. Si può arricchire con piselli e fagiolini e si presta, come le precedenti, a ricche cene in compagnia.Paella di pollo e chorizo

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.96 (24 Voti)

Aggiungi commento



Codice di sicurezza
Aggiorna

 

© Copyright 2006-2019 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di FOODIE LAB di Marianna Pascarella - P.IVA IT09215191215 / REA NA-1016927

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy