La spesa di stagione: frutta e verdura di novembre

di Marianna Pascarella ()
Frutta e verdura di novembre

Tutte le indicazioni per scegliere la frutta e verdura di novembre, per un autunno con tanta genuinità e bontà di stagione da portare sulla tua tavola, prediligendo gli ingredienti del mese

Nonostante l’arrivo del freddo e la malinconia che si porta con sé per l’avvicinarsi dell’inverno, la frutta e verdura di stagione rendono novembre un mese molto colorato. Un mese caldo, come i colori delle foglie che dal verde si tingono pian piano di rosso, giallo, arancione. Le pietanze da cucinare per tutta la durata del mese riescono a dare vitalità alle giornate (soprattutto quelle in cui si è pervasi dalla nebbia) e la frutta e verdura di novembre possono essere il punto di partenza ideale per questo tocco di colore che manca tra le pareti domestiche.

Leggi anche  Superfood: quanti ne hai in dispensa?

La frutta e verdura di novembre è, dunque, una gioia non solo per i palati, ma anche per gli occhi. Lato frutta, novembre è il mese ideale per mangiare mele, pere, uva, carruba, cachi (un frutto che bisogna assolutamente provare è il cacomela, presente ormai in quasi tutti i supermercati), kiwi, castagne. Lato verdura, novembre è il mese di cavolfiori, cavoli, zucca, verze, broccoli e rape. La zucca non si prepara soltanto durante il periodo di Halloween (quindi ottobre): consigliatissima per zuppe e vellutate, è un ottimo nutriente, perché riesce a saziare pur avendo poche calorie, è altamente digeribile e adatta a qualsiasi tipo di preparazione (anche per i dolci).

Quello che serve, adesso, è riuscire a mettere insieme frutta e verdura di novembre tra l’ampia scelta a disposizione e preparare una ricetta super colorata per contrastare i giorni grigi. Ecco qualche dettaglio in più sulla frutta e verdura di novembre.

La verdura di novembre

Gli ortaggi tipici di novembre sono ricchi di minerali, antiossidanti e vitamine e contengono clorofilla, sostanza che aiuta a combattere le anemie (perché favorisce la produzione di emoglobina). Altre verdure presenti nel mese di novembre sono carciofi, finocchio, rababarbaro, patate novelle, cicoria, ravanelli, fagioli, funghi, radicchio, barbabietola, rape, porri, sedano, spinaci.Frutta e verdura di novembre: come fare la spesa

Le verdure da provare ad acquistare e utilizzare nei nostri esperimenti culinari durante il mese di novembre non sono dunque poche. Ce ne sono alcune che, a differenza di altre, contraddistinguono maggiormente questa stagione. Nel dettaglio, tra i grandi must di stagione ci sono indubbiamente:

  • il cavolfiore, fonte di ferro (è infatti consigliato a chi soffre di anemia), magnesio, potassio, acido folico, ma anche vitamina C, A e B. Con le sue proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e antiossidanti, è un vero toccasana per il corpo. Consiglio di cuocerlo al gratin o al vapore con l’aggiunta di un filo d’olio e qualche goccia di limone;
  • il finocchio: ortaggio con tante proprietà, essendo diuretico e depurativo, nonché ricco di fibre. Ottimo sia crudo sia cotto e perfetto per la preparazione di tisane;
  • il carciofo: indicato per abbassare il livello di colesterolo, contiene anche ferro e vitamina C. Pulirlo potrà non fare piacere (attenzione alle spine!), ma alla fine il risultato è più che soddisfacente poiché il carciofo è molto versatile e si presta a tante preparazioni.

Leggi anche Frutta e verdura dai colori insoliti

La frutta di novembre

Tra i frutti più consumati a novembre, troviamo invece le mele e le pere, alimenti ricchi di fibre e vitamine, importantissimi per il benessere dell’intestino e dell’organismo. Oltre ai kiwi, ideali per la protezione dai raffreddori e dai malanni che colpiscono il sistema immunitario, sulle tavole cominciano ad apparire anche i primi agrumi: arance, mandarini, cedri, pomeli.Frutta e verdura di novembre: cosa scegliere

Non è possibile, comunque, non dare spazio a quello che tecnicamente non è un frutto, ma un seme: la castagna. Qualcosa da dire su questo frutto non-frutto:

  • le castagne sono molto caloriche, quindi bisogna prestare particolare attenzione a non mangiarne troppe;
  • contengono molti sali minerali, vitamine e carboidrati, ma pochi grassi;
  • sono buonissime gustate calde e croccanti, sotto una coperta di pile o mentre si passeggia al parco in un pomeriggio dal sapore tutto autunnale.Frutta e verdura di novembre: le castagne

Ci sono poi alcuni frutti che sono spesso accantonati, come melagrana (perfetta per preparare dei succhi al naturale fatti in casa) o la mela cotogna (quest’ultima ottima nella versione cotta), che sono ricchi di antiossidanti (la prima) e pectina (la seconda) e hanno dunque numerose proprietà benefiche (e poi la mela cotogna si può utilizzare per la preparazione di torte e per una buonissima confettura nota come cotognata!).

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 5.00 (46 Voti)

Aggiungi commento



Codice di sicurezza
Aggiorna

 

© Copyright 2006-2019 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di FOODIE LAB di Marianna Pascarella - P.IVA IT09215191215 / REA NA-1016927

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy