Kefir: cos'è e come usarlo in cucina

di Marianna Pascarella ()
Kefir

Un vero e proprio concentrato di benessere dalla storia millenaria, vediamo cos'è e quali sono i suoi principali benefici

Il latte di kefir è un antico alimento simile allo yogurt molto diffuso nella regione del Caucaso. Il crescente interesse per tutto ciò che è naturale e salutare lo ha portato anche sulle nostre tavole e nei nostri frigoriferi, ma cos'è esattamente il kefir e soprattutto come possiamo adoperarlo in cucina? Scopriamo insieme le proprietà di un alimento dalla storia millenaria.

Leggi anche  Yogurt greco: 5 miti da sfatare

Cos’è il kefir?

Il kefir è una bevanda a base di latte fresco fermentato, dal gusto leggermente acidulo. Il latte con il quale si prepara questo alimento può essere sia di origine animale, mucca, capra o pecora, che vegetale, soia, mandorla, avena, riso o cocco. La fermentazione del latte avviene a seguito della miscelazione dei granuli di kefir, particolarmente ricchi di batteri e lieviti, con il latte, maggiori saranno i grani maggiore sarà anche la densità del prodotto finale. 

yogurt con kefir

Le proprietà del latte di kefir

Il latte di kefir è un alimento ricco di sostanze benefiche per il nostro corpo: batteri probiotici, vitamine del gruppo B e K, e sali minerali come calcio, magnesio, fosforo e zinco. Grazie alla presenza dei fermenti lattici questo prodotto ha proprietà digestive e antibiotiche, stimolando la produzione di anticorpi, ma è anche consigliato come energizzante quotidiano per coloro i quali devono recuperare le forze dopo un’influenza o un malanno di stagione. 

L’apporto calorico varia in base al latte usato, ad esempio il latte vaccino è molto più ricco rispetto al latte di soia e quindi avrà un apporto calorico molto più alto. Il latte di kefir è naturalmente privo di glutine e quindi adatto anche a chi soffre di celiachia e inoltre è indicato anche a chi è intollerante al lattosio, che viene consumato dai batteri durante la trasformazione del latte.

pane con kefir

Il latte di kefir in cucina

Facilissimo da preparare in casa, basta unire 2 cucchiai di granuli di kefir con mezzo litro di latte a temperatura ambiente e lasciare a riposo il recipiente chiuso, ma non sigillato, per circa 48 ore. Una volta preparata la bevanda si conserva in frigorifero per non più di una settimana. 

Ideale per rendere morbidi e alveolati gli impasti lievitati come pane, pizza e focaccia, i suoi fermenti lattici sono un valido aiuto nella maturazione del lievito, inoltre può essere sostituito allo yogurt nella preparazione di dolci. 

Leggi anche: Impasto base per la focaccia

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.88 (49 Voti)

Aggiungi commento



Codice di sicurezza
Aggiorna

 

© Copyright 2006-2019 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di FOODIE LAB di Marianna Pascarella - P.IVA IT09215191215 / REA NA-1016927

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy