Follow my blog with Bloglovin

Conservazione cibi: tutte le alternative alla plastica

di Marianna Pascarella ()

L’esigenza di dover conservare i cibi al meglio ci porta alla ricerca dei contenitori più adatti. Eccone alcuni alternativi alla solita plastica.

Ricetta Conservazione cibi: tutte le alternative alla plastica
 

Frutta e verdura, carne e pesce, ma anche i piatti pronti hanno bisogno di essere conservati nel materiale più adatto per preservarne freschezza e proprietà. Lasciati a contatto con l’aria, infatti, gli alimenti tendono a deperire in fretta. Una corretta conservazione dei cibi scongiura, o meglio rallenta, tale processo: il mantenimento delle proprietà fisiche, chimiche ed organolettiche può dirsi, così, salvo.

Per preservare la freschezza degli alimenti ci affidiamo solitamente alla plastica, spesso al centro di polemiche: questo materiale, tuttavia, non è il solo a poter essere utilizzato. Se è vero che la pellicola trasparente è una delle più versatili perché caratterizzata da un alto potere isolante (non fa passare l’aria ma, a differenza dell’alluminio, permette il passaggio della luce), esistono altri materiali come vetro, cotone, carta da forno & Co che risultano essere dei preziosi alleati in cucina per la conservazione dei cibi. Scopriamoli nel dettaglio insieme alle possibili precauzioni da mettere in atto per il loro corretto e sicuro utilizzo.

Leggi anche  Come conservare il basilico

Conservazione dei cibi nel vetro

 Molti degli alimenti che solitamente conserviamo nella dispensa possono essere travasati nei vasetti di vetro, ovvero in contenitori che si chiudono bene ed evitano anche la possibile entrata degli insetti. Il vetro ha la grande qualità di non interagire con i cibi contenuti al suo interno: ne rimane totalmente isolato non assorbendone gli odori. E’ particolarmente resistente e può contenere indistintamente alimenti freddi e caldi. Garantisce una lunga conservazione.Come conservare i cibi nel vetro

Leggi anche  Come conservare il tartufo

Conservare i cibi con la carta da forno

Forse non tutti lo sanno, ma oltre a poter essere usata per rivestire tortiere e teglie destinate al forno, la carta forno può costituire l’involucro ideale per la carne ed il pesce prima di essere conservati in frigo. La sua composizione la rende infatti ideale per contenere i liquidi dispersi. Non solo: è anche maggiormente indicata per la cottura al cartoccio rispetto alla carta stagnola in quanto più resistente di quest’ultima. Tra i vantaggi della carta forno c’è quello di resistere ad alte temperature anche se gli esperti consigliano di non superare i 220 gradi, ovvero la temperatura alla quale potrebbe rilasciare sostanze che andrebbero a contaminare gli alimenti.

Conservare i cibi con la pellicola di alluminio

Il suo difetto è quello di non permettere di vedere gli alimenti avvolti al suo interno. Ha dalla sua, però, il fatto di essere particolarmente modellabile e di schermare dalla luce. La pellicola di alluminio protegge totalmente gli alimenti dall’acqua e dall’aria. E’ versatile in quanto si può utilizzare in frigo, in freezer, per coprire i piatti e per trasportarli in maniera comoda e sicura. Non è indicata, invece, per conservare gli alimenti acidi. Evitatela quindi in caso di pomodori, carne, pesce, agrumi, frutti di bosco e capperi: lo corroderebbero in poco tempo.

Leggi anche  Come conservare le patate

Utilizzare il cotone per la conservazione degli alimenti

Forse non ci pensiamo, ma anche i tessuti possono rappresentare una risorsa in materia di conservazione dei cibi. All’interno dei sacchetti di cotone, ad esempio, le nostre nonne conservavano ceci, fagioli ed altri legumi secchi, nonché il pane. Così facendo, i primi si mantenevano a lungo, ed il pane rimaneva fresco per diversi giorni.

Terracotta

Anche la terracotta rappresenta un materiale particolarmente utilizzato in cucina. Solitamente lo si impiega per la cottura (specie quella lunga di stufati e minestre), ma di terracotta sono molti contenitori usati per la conservazione di biscotti o di alimenti secchi come la pasta ed i legumi. I contenitori di terracotta non sono, invece, indicati per il congelatore, ma per il frigo sì.Come conservare i cibi nella terracotta

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.90 (77 Voti)

Aggiungi commento



Codice di sicurezza
Aggiorna

 

© Copyright 2006-2020 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di FOODIE LAB di Marianna Pascarella - P.IVA IT09215191215 / REA NA-1016927

Newsletter
Iscriviti alla Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy