Confettura di albicocche

Ricetta scritta da Marianna Pascarella (aggiornata il )

La confettura di albicocche è sicuramente una delle conserve più classiche che si possano realizzare in casa. Dolce, delicata, profumata, ideale per esaltare il gusto delle vostre crostate! Come sempre vi ricordo che trattandosi di un frutto, non di un agrume, la regolamentazione proveniente dalla Direttiva Europea del 1982, prevede che questa preparazione si chiami confettura e non marmellata di albicocche.

La confettura di albicocche è una conserva molto buona e semplice e se non avete mai provato a farla in casa, vi consiglio di provare la mia ricetta per vedere com'è semplice e veloce da realizzare. Anche perchè le albicocche sono un frutto naturalmente ricco di pectina, una sostanza che aiuta la preparazione della marmellata, che acquisterà facilmente la giusta consistenza. Non servirà quindi aspettare ore ed ore per vederla addensarsi o dover ricorrere all'aggiunta di pectina per arrivare prima alla giusta consistenza.

DIFFICOLTA': Bassa PREPARAZIONE: 60 minuti RIPOSO: 12 ore COTTURA: 30 minuti
  •  
  •  
  •  
  •  

I Consigli di Marianna

Come verificare che si sia creato il sottovuoto?

Lasciando raffreddare i vasetti a testa in giù si creerà naturalmente il sottovuoto. Quando saranno freddi potete esercitare una pressione al centro dei tappi e vedere se questi si "muovono" ancora o fanno rumore. I tappi dovranno presentare una leggera pressione verso l'interno del vasetto e premendoli non dovrete sentire il classico "click-clack". Se così non fosse, potete procedere ad una sterilizzazione dei vasetti in acqua bollente. Quindi metteteli in una pentola capiente, proteggendoli dagli urti con un canovaccio, ricoprite di acqua e fateli bollire per 20 minuti. Fate raffreddare ancora i vasetti nell'acqua, poi verificate che a questo punto si sia creato correttamente il sottovuoto e conservateli in un luogo freddo e asciutto.

Quanto si conserva la marmellata di albicocche fatta in casa?

Se il sottovuoto si è creato correttamente i vasetti di marmellata si conservano in un luogo fresco e asciutto per l'interno inverno. Quando li prenderete per aprirli verificate sempre con non ci siano segni di danneggiamento del sottovuoto, quindi verificate che siano ancora sottovuoto, quando aprite il tappo a vite dovrete sentire il classico rumore di apertura ermetica. Una volta aperto, il vasetto si conserva in frigorifero per circa 7-10 giorni.

Quali frutti scegliere per fare la marmellata in casa?

Per una marmellata fatta in casa gustosa, dolce e profumata dovrete sempre scegliere della frutta fresca di stagione, matura ma soda. Verificate sempre che ogni frutto sia privo di segni di danneggiamento e preferibilmente scegliere frutta biologica, non trattata.

Marianna Pascarella

Seguimi su FacebookSeguimi su TwitterGuarda i miei PinGuarda i miei scatti su InstagramGuarda i miei Video

Marianna Pascarella

Marianna è la fondatrice del sito di cucina RicetteDalMondo.it, lanciato nel 2006 come una community di amanti della buona cucina, e ben presto cresciuto fino a diventare uno dei siti di cucina più famosi in Italia.

Marianna è molto attiva sui canali social con i quali mette a disposizione di cuochi casalinghi la sua immensa passione per la cucina.

Se vuoi saperne di più su Marianna, clicca qui!

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.84 (364 Voti)
Mostra i Commenti
 

© Copyright 2006-2020 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di FOODIE LAB di Marianna Pascarella - P.IVA IT09215191215 / REA NA-1016927