Come usare il cardamomo nei tuoi piatti

di Marianna Pascarella ()
Cardamomo, come utilizzarlo in cucina

Poco conosciuto sulle nostre tavole, il cardamomo è una delle spezie più preziose del mondo ed è molto usato nella cucina indiana e mediorientale. Ecco come usarlo per arricchire i nostri piatti.

Lo sapevi che, dopo lo zafferano e la vaniglia, il cardamomo è la terza spezia più costosa del mondo? Esaltato perfino nel famoso libro de Le mille e una notte per i suoi fantastici poteri afrodisiaci, il cardamomo è un elemento molto prezioso per dare vivacità ai tuoi piatti: il suo aroma inconfondibile sa regalare a qualsiasi pietanza un tocco esotico e sono davvero tante le proprietà benefiche di questi semi.

Già, perché in cucina della pianta del cardamomo si impiegano come spezia aromatica sono i piccoli baccelli, di colori diversi in base alla specie della pianta. La tipologia più pregiata sia per qualità sia per aroma è la varietà indiana, ma ce ne sono molte altre, diffuse in diverse zone del medioriente.

Leggi anche  Semi di girasole: tra gusto, salute e buonumore

I baccelli di cardamomo possono essere di colore verde (i più comuni), oppure bianchi, neri o ancora marroni. Al loro interno si trovano dei semi molto profumati, che si possono usare sia interi sia triturati.

Il cardamomo è molto usato sia nella cucina indiana che in quella mediorientale, mentre qui da noi non è ancora diffusissimo anche se oggi è piuttosto semplice reperirlo sia nei supermercati più forniti sia nei negozi bio.Cardamomo in cucina

Le caratteristiche e le proprietà del cardamomo

Le proprietà benefiche del cardamomo sono davvero moltissime, tanto che questa spezia è impiegata anche nella medicina tradizionale cinese, indiana e iraniana. È infatti ricco di sali minerali, in particolare potassio e manganese, di vitamine B e C e di olii essenziali, che gli conferiscono proprietà antisettiche, stimolanti e carminative, perfette per curare infiammazioni e problemi digestivi.

Il cardamomo ha, però, un gusto intenso, fresco e dolciastro, che ricorda vagamente quello del limone. Se vuoi aromatizzare i tuoi piatti, un seme di cardamomo è molto più che sufficiente, quindi cerca di non esagerare!

Utilizzare il cardamomo in cucina

Il cardamomo si può usare, grattugiato in piccolissime dosi, per aromatizzare il , le tisane o il caffè, o anche per dare carattere ai tuoi piatti conferendogli una piacevole nota speziata: prova a usarne un pizzico con le macedonie di frutta fresca, oppure con del semplicissimo riso bianco, ma anche con formaggi e secondi di carne o di pesce.

Da solo oppure combinato con la cannella o il cacao, inoltre, il cardamomo è un ingrediente fantastico anche per creare torte, creme e dessert originali dal tocco esotico, come questa Mousse al mascarpone.

Considerando quanto è preziosa e particolare questa spezia, è meglio comprarne solo piccole quantità, possibilmente sottovuoto, per evitare che perda presto l’aroma e diventi inutilizzabile. Una volta aperta la confezione, riponilo in un barattolino di vetro a chiusura ermetica e conservalo in un luogo fresco, asciutto e lontano dalla luce del sole.

Leggi anche  Il ruolo delle spezie nelle opere cinematografiche

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 5.00 (62 Voti)

Aggiungi commento



Codice di sicurezza
Aggiorna

 

© Copyright 2006-2019 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di FOODIE LAB di Marianna Pascarella - P.IVA IT09215191215 / REA NA-1016927

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy