Come pulire le Cozze

()
Come Pulire e Conservare le Cozze

Le Cozze, più propriamente dette Mitilio Mediterraneo, è un mollusco bivalve ed equivalve, molto diffuse nei mari del Mediterraneo.

Le cozze sono molto utilizzate in cucina e permettono di arricchire numerosi piatti oltre ad essere le protagoniste indiscusse di diverse ricette importanti, sia per tradizione che per portata. La loro pulizia tuttavia richiede molta cura, in qunto questi molluschi possono essere ricettacolo di batteri o virus molto pericolosi, soprattutto quando vengono allevati in zone dove le correnti marine portano con se degli elementi provenienti da acque reflue.

In questa Scheda di Cucina viene presentato come pulire le cozze ed avere la massima cura per la loro igiene al fine di consumare questi molluschi spensieratamente. Nonostante tutte le cure che si hanno nella pulizia, è comunque sconsigliato il loro consumo a crudo, con succo di limone.

Prima di passare ad analizzare come bisogna pulire le cozze, ricordiamoci di fare molta attenzione nel momento dell'acquisto, verificando la massima freschezza di ciò che stiamo comprando. Per essere sicuri di comprare dei molluschi freschi, occorre verificare che la caratteristica conchiglia nera a forma di goccia sia ben chiusa, ed appaia lucente. Inoltre l'odore delle cozze non deve essere affatto sgradevole.

Come Pulire le Cozze

  1. Prima di tutto occorre mettere le cozze in una ciotola e scqiacquarle sotto acqua corrente.Come Pulire e Conservare le Cozze
  2. A questo punto si procede alla rimozione delle incrostazioni e dei cirrepedi, presenti sul guscio esterno dei molluschi, aiutndosi con la lama di un coltello.
    Come Pulire e Conservare le Cozze
  3. Dopo aver pulito le conchiglie si procede alla rimozione del bisso, la cosiddetta barbetta, che fuorisce dal guscio, strappandola via con le mani. Per tirare vi potete aiutare con la lama di un coltello, senza recidere la barbetta tagliandola, ma strappandola via.
    Come Pulire e Conservare le Cozze
  4. Risciacquare sotto l'acqua corrente le cozze e lucidane il guscio con una piccola retina d'acciaio da cucina.
    Come Pulire e Conservare le Cozze
  5. Quando tutte le cozze saranno pulite, trasferirle in una ciotola contenente acqua e sale e lasciarle spurgare una mezz'oretta, prima di utilizzarle.
    Come Pulire e Conservare le Cozze

Come Aprire le Cozze

Per l'apertura delle cozze con il calore si può procedere mettendole in una padella riscaldata su fuoco vivace e coprirla con il coperchio. I molluschi si apriranno da soli in 5 minuti. Controllare che tutti i molluschi si siano aperti, quelli chiusi devono essere buttati. E' possibile ora utilizzare le cozze come previsto dalla ricetta, compreso il liquido che si sarà formato nella padella, che dovrà essere filtrato.

Per aprire le cozze a crudo si prende una cozza alla volta, si schiaccia leggermente il guscio con le dita, appongiando le dita sulla parte più rigonfia, in questo modo le valve tenderanno a schiudersi leggermente. Quindi si infila la  punta della lama di un coltello tra le valve della cozza, partendo dal punto che presenta un piccola sporgenza, in maniera tale da tagliare il muscolo. A questo punto si gira tutt'intorno e si apre la cozza e si estrae il mollusco.

Come Conservare le Cozze

Innanzitutto bisogna sottolineare che le cozze possono essere conservate solo quando sono freschissime.
Per congelarle, occorre prima cuocerle ed eliminare i gusci.

Se le cozze sono pulite possono essere conservate per un massimo di 7-8 ore riposte in una ciotola capiente con acqua fresca.

Se le cozze ancora non sono pulite, possono essere conservate in una ciotola, coperte con un panno umido, nella parte meno fredda del frigorifero, per un massimo di 2 giorni.


Leggi come cucinarle con le nostre ricette con cozze.

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.99 (281 Voti)

Aggiungi commento



Codice di sicurezza
Aggiorna

 

© Copyright 2006-2019 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di FOODIE LAB di Marianna Pascarella - P.IVA IT09215191215 / REA NA-1016927

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy