Questo sito contribuisce alla audience di

Come fare i fichi secchi

()
Come fare i fichi secchi

I fichi secchi sono una preparazione di origine antichissima, scelta per conservare a lungo un prodotto con una stagionalità abbastanza limitata: i fichi. Disponibili sul mercato nei mesi estivi, quelli tipicamente più dolci e ricchi di zucchero, nonchè i più adatti alla conservazione per essiccazione sono i fichi settembrini.

Sebbene siano disponibili nei supermercati i fichi essiccati con processi industriali, non mancano le famiglie che ancora oggi, come un tempo, fanno in casa i fichi secchi. Un procedimento semplice ed economico con cui ottenere un frutto essiccato conservabile tutto l’anno.

Leggi anche come fare la  Marmellata di fichi

Mia nonna ancora oggi non lascia passare un mese di settembre sembra preparare una catena di fichi secchi, una per ogni componente della famiglia. Quest’anno oltre alla catenella di fichi le ho "rubato" anche la ricetta per preparare i fichi secchi proprio come ha sempre fatto lei.

Probabilmente molti di voi hanno la propria ricetta di famiglia, ma se non sapete come fare i fichi secchi continuate a leggere che vi suggerisco la mia (o meglio la sua) ricetta.

Come fare i fichi secchi: il raccolto

La prima cosa che mia nonna ha tenuto a sottolineare è che la raccolta dei frutti deve avvenire non oltre i primi giorni di settembre, per evitare di andare incontro ad un periodo umido, che potrebbe verificarsi con l’inizio della stagione delle piogge, in cui non sarà più possibile fare i fichi secchi senza un forno o un essiccatore. E visto che mia nonna li ha sempre fatti all’aria aperta, ha voluto indicarmi come periodo migliore non oltre l’inizio di settembre.

I fichi migliori da scegliere devono essere ad un medio punto di maturazione, non troppo duri e non troppo morbidi; se quindi la stagione è stata ricca, mi ha consigliato di raccogliere i fichi anche nel mese di agosto, per sfruttare al massimo il sole per la loro essiccazione.Come fare i fichi secchi: il raccolto

Come fare i fichi secchi: a casa, al naturale

Dopo esservi procurati un bel cassettino di fichi freschi potrete procedere alla preparazione vera e propria. Se, come nel mio caso, avete raccolto i fichi direttamente dall’albero del vostro giardino potrete procedere senza timore, diversamente (visto che i fichi devono essere essiccati con la buccia) vi converrà prima sciacquarli. Quando li lavate ricordatevi di passarli sotto l’acqua mantenendoli “in piedi” con il picciolo verso l’alto; diversamente come dice mia nonna potreste riempire i frutti di acqua, che entrerebbe da quella sorta di foro che si trova alla base del fico, arricchendoli di umidità. Una volta pronti schiacciateli delicatamente ma completamente (facendo attenzione a non romperli, mia nonna dice sempre che “la fretta è cattiva consigliera!”) e sistemateli in un cassettino di legno, sul quale avrete messo un panno di cotone, che permetta così di far passare l’aria. Sistemate i fichi tutti su un solo “piano” senza sovrapporli, copriteli con una garza sottile (o una rete che non faccia avvicinare gli insetti) e metteteli al sole.

Ricordatevi di girarli più volte al giorno, per farli asciugare bene, passateli in casa nelle ore serali quando si crea l’umidità e rimetteteli fuori al mattino. Lasciateli asciugare in questo modo fin quando non vi accorgerete che il frutto è secco e la buccia appare abbastanza dura. In genere mia nonna li lascia asciugare una settimana, ma il tempo effettivo più dipendere dalle dimensioni dei fichi stessi. Vi accorgerete che sono pronti poiché cambiano anche colore, assumendo il classico aspetto marroncino.

Come dice mia nonna c’è anche chi li taglia a metà e li lascia asciugare in questo modo, sicuramente si asciugheranno prima, ma per lei i veri fichi secchi sono quelli interi, che poi vengono infilati con uno spago per formare una catena.

Come fare i fichi secchi: al forno o con l’essiccatore

Per ridurre i tempi c'è chi oggigiorno usa il forno o l'essiccatore, ovviamente non ditelo alle nonne, ma se non avete abbastanza tempo (o se la stagione è stata poco soleggiata) potrete ricorrere anche a questi espedienti!

Per fare i fichi secchi nel forno sistemateli su una griglia rivestita con della carta forno (anche in questo caso decidete voi se lasciarli interi o tagliarli a metà). Fateli quindi cuocere (o meglio essiccare) nel forno preriscaldato a 90° per circa 3-4 ore. Verificate sempre i vostri frutti ad occhio, per evitare di bruciarli. Con l’essiccatore domestico il discorso è abbastanza analogo al forno, dovrete sistemate i fichi sui vari ripiani dell’elettrodomestico e seguire le istruzioni riportate sul manuale utente del vostro essiccatore.

Come conservare i fichi secchi

Una volta pronti, i fichi secchi fatti in casa possono essere conservati fino a 12 mesi, in un sacchetto alimentare o in un contenitore chiuso.Come fare i fichi secchi a casa

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.84 (25 Voti)

Aggiungi commento



Codice di sicurezza
Aggiorna


© Copyright 2006-2018 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di Mediaweb di Salvatore D'Onofrio - P.IVA 07569981215 / REA 895056

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy