Come cuocere al Vapore

()
Come cuocere al vapore

La cottura al vapore è uno dei metodi di cottura migliori che ci sia, infatti permette di cucinare in maniera dietetica, senza che sia necessario aggiungere grassi, e soprattutto preservando tutta la qualità ed i valori nutritivi di cui gli alimenti sono naturalmente ricchi. Infatti con la cottura al vapore, rispetto alla bollitura, non vengono dispersi in acqua i sali minerali e le vitamine degli alimenti.

La naturale ricchezza degli alimenti cotti al vapori li rende anche particolarmente gustosi, così non risulta necessario aggiungere condimenti per migliorarne il sapore, che sarà già molto buono al naturale.

La cottura al vapore è una tecnica di cucina piuttosto antiche, utilizzata soprattutto nei paesi medio orientali, oggi rivalutata anche nella nostra cucina che è sempre più alla ricerca di una cottura semplice all'insegna della salute e del benessere.

Leggi anche  Come cuocere al cartoccio

Anche se non avete molta dimestichezza con il genere, in questa Guida di Cucina troverete tutti i consigli e i suggerimenti utili per imparare a cucinare al vapore, l'esperienza farà poi il resto.

Quali pentole o accessori utilizzare per cucinare al vapore

Per cucinare al vapore esistono numerose tipologie di pentola o accessori utili per lo scopo, dalle vaporiere di bambù (tipicamente orientali), alle vaporiere per il microonde, moderne e pratiche, passando per le vaporiere elettriche, fino ad arrivare alle classiche pentole in acciaio munite di cestelli, forse le più diffuse, economiche e semplici da utilizzare. Anche le pentole a pressione possono essere munite di un cestello interno estraibile, che permette la cottura al vapore, sfruttando anche i vantaggi (soprattutto in termini temporali) della cottura a pressione. In ultimo, ma non per ultimo, anche robot da cucina come il Bimby, permettono di cuocere al vapore, in questo caso viene utilizzato il varoma (accessorio spesso sottovalutato e accantonato!)

E' inoltre possibile realizzare la cottura al vapore anche a castello, con dei cestelli multipli, che si posizionano l'uno sull'altro, sfruttando un'unica pentola base, garantendo così anche un risparmio energetico, quindi economico.  

Cosa si può cuocere al vapore

Con la cottura al vapore si possono cuocere praticamente tutti gli alimenti che volete, dalle verdure, alla carne, al pesce. In Asia, ad esempio, si sfrutta questa tipologia di cottura anche per i primi, come i famosissimi ravioli al vapore. L'unica cosa alla quale occorrerà fate attenzione sono i tempi di cottura, che ovviamente daranno differenti a seconda della tipologia di cibo e delle sue dimensioni.

Come cuocere al vapore

Per poter cuocere al vapore occorre avere una base di acqua, quindi se ad esempio utilizzate una pentola con cestello, dovrete mettere dell'acqua nella pentola (il quantitativo deve essere tale da non arrivare al cestello, quindi ai cibi). L'acqua, tramite l'ebollizione e l'evaporazione, permetterà al cibo posto nel cestello di cuocersi, naturalmente, per trasmissione del calore. Inoltre per evitare la dispersione del calore è importante che i cibi contenuti nel cestello siano a loro volta coperti opportunamente.

Quanto tempo devono cuocere gli alimenti

I tempi di cottura degli alimenti possono variare in base alla tipologia di alimento e alle dimensioni. Per avere una cottura uniforme è importante che gli alimenti siano più o meno delle stesse dimensioni, quindi occhio quando li tagliate e pezzi. In generale i tempi di cottura al vapore possono variare tra i 10 e i 15 minuti, i tempi saranno più ridotti per le verdure, un po' più lunghi per il pesce ed ancora un po' in più per la carne.

Come insaporire gli alimenti cotti al vapore

Con la cottura al vapore si può sfruttare la trasmissione del calore per far rilasciare anche particolari aromi, che andranno ad insaporire il cibo. Potrete quindi aggiungere all'acqua aromi e spezie a piacere, che andranno naturalmente ad arricchire il sapore naturale delle pietanze cotte in questo modo.

Attenzioni e precauzioni nella cottura al vapore

  • Durante la cottura verificate che ci sia costantemente acqua, se si riduce troppo (o addirittura non ce n'è) aggiungetene di bollente in corso d'opera.
  • Se dovete cuocere le verdure non aggiungete sale all'acqua che tenderà a scolorirle.
  • Se dovete cuocere su più livelli fate attenzione che il cestello più basso non tocchi l'acqua, posizionate gli alimenti che necessitano di più tempo in basso e via via a salire, se avete cibi che potrebbero contaminare con gli odori gli altri posizionateli più in alto.
  • A fine cottura, se non consumate subito gli alimenti, ma intendete conservarli, raffreddateli sotto l'acqua corrente, per arrestare la cottura.
Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.97 (184 Voti)

Aggiungi commento



Codice di sicurezza
Aggiorna

 

© Copyright 2006-2019 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di Mediaweb di Salvatore D'Onofrio - P.IVA 07569981215 / REA 895056

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy