Come cucinare le ortiche

()
Come cucinare le ortiche

L’ortica è una pianta erbacea che nasce spontaneamente in primavera nei campi incolti.

L’ortica è una pianta molto conosciuta per la sua caratteristica di bruciare ed incutere prurito al contatto con la pelle degli uomini e degli animali. Queste reazioni vengono causate da un fluido che viene generato dai tricomi, i peli della pianta, che questi rilasciano quando vengono a contatto con la pelle.

L’ortica, oltre ad essere una pianta “minacciosa” per la sua caratteristica irritante ed “infestante” in quanto risulta difficile debellarla nei campi dove essa cresce, è nota fin dall’antichità per le sue proprietà benefiche, infatti veniva e viene tutt’ora utilizzata per la preparazione di medicinali a base di erbe, infusi e tisane, dove si vanno a sfruttare le proprietà della pianta per combattere: reumatismi, artriti, riniti allergiche, asma, infezioni della pelle, eczemi e depurazioni intestinali. Anche il campo erboristico utilizza molto questa pianta per la preparazione di shampoo indicato per il trattamento della calvizie, o anche per preparati contro le emorroidi e la gotta.

Leggi anche  Come pulire e conservare i piselli

Se l’utilizzo delle ortiche in ambito medico ed erboristico è ben conosciuto, forse non lo è altrettanto la sua applicazione in ambito culinario. In verità le ortiche sono adoperate in cucina fin dai tempi dei Greci e dei Romani. Le ortiche hanno un ricco apporto di calcio, potassio, ferro, vitamine A e C, proteine ed amminoacidi, ed hanno inoltre un alto valore nutritivo, infatti il loro consumo è particolarmente indicato in diete vegetariane, dove si va inevitabilmente incontro a delle carenze alimentari alle quali sopperire.

Quando raccogliere le ortiche

Il tempo di raccolta delle ortiche è in primavera, quando foglie e germogli possono essere raccolti prima della fioritura. I posti dove si possono trovare sono le campagne incolte, queste piantine crescono infatti spontaneamente.Quando si raccolgono le ortiche è opportuno portare con se dei guanti di lattice da utilizzare per raccoglierle, per evitare gli indesiderati effetti orticanti.Come cucinare le ortiche 2

Come cucinare le ortiche

Le ortiche possono essere utilizzate per la preparazione di torte salate, frittelle, frittate, risotti e minestroni e finanche per fare un pesto di ortiche. E' vero che queste piante venivano raccolte ed utilizzate in cucina maggiormente in periodi storici “poveri”, quando si cercava di sfruttare tutto quello che la terra spontaneamente donava, ma è anche vero che oggigiorno, con un ritorno al passato, alle origini e alla naturalità, si sono riscoperte tante usanze forse andate un po’ perse, e si sono rivalutate tante cose semplici e povere rivendicate poi come delle vere e proprie ricchezze del nostro pianeta e della natura. Anche le ortiche sono tornate oggi alla ribalta sulle tavole, con delle preparazioni anche molto particolari e sofisticate.Come cucinare le ortiche 3

Come pulire le ortiche

Per pulire le ortiche occorre indossare dei guanti di lattice, per evitare che la pelle entri in contatto con la peluria della pianta e venga irritata dalle sostanze rilasciate dai peli stessi, subendo il cosiddetto effetto orticante. La prima cosa da fare è sfogliare l’ortica, in maniera tale da mettere da parte le foglie (che sono quelle che verranno utilizzate in cucina) e gettare via gli steli. Dopo averle sfogliate potete procedere con il lavaggio delle foglie di ortica, che dovrete poi mettere a bagno in acqua fredda. A questo punto potete scolarle e scottarle in acqua bollente salata per una decina di munti. Quando vengono scottate le foglie di ortica perdono completamente tutte le sostanze irritanti e sono pronte alla manipolazione e al consumo.Come cucinare le ortiche 4

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.78 (96 Voti)

Aggiungi commento



Codice di sicurezza
Aggiorna

 

© Copyright 2006-2019 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di FOODIE LAB di Marianna Pascarella - P.IVA IT09215191215 / REA NA-1016927

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy