Questo sito contribuisce alla audience di

Come conservare il Basilico

di Marianna Pascarella ()
Come conservare il basilico

Il basilico è un’erba aromatica molto utilizzata in cucina. Utilissimo per aromatizzare innumerevoli piatti, il basilico ha lo “svantaggio” di crescere solo in determinati periodi dell’anno: dall’estate all’autunno. Si tratta infatti di una pianta aromatica che necessita di molta luce ed una temperatura che varia tra i 10° e i 20°.

Semplice da curare anche in casa, anche se non avete il pollice verde, potrete facilmente coltivare la vostra piantina di basilico sulla fioriera del balcone, per avere per tutto il periodo estivo un bel basilico fresco e profumato, per le vostre ricette preferite.

Sebbene sia una pianta tipicamente estiva, non è detto che bisogna rinunciare all’utilizzo del basilico fresco anche in inverno. Esistono infatti diverse tecniche che vi permetteranno di averlo sempre a portata di mano.

In questa Guida di Cucina vedremo come conservare il basilico, e voi potrete scegliere il metodo che più vi piace o quello che meglio si presta alle vostre esigenze.

Leggi anche  Come conservare le castagne

Prima di tutto occorre sottolineare che il basilico è piuttosto delicato e che le sue foglie, appassiscono facilmente quando restano senza acqua ed anneriscono facilmente quando tagliate entrano in contatto con l’aria. Per questi motivi è consigliabile, per avere sempre un basilico verde e rigoroso, maneggiarlo con delicatezza per non sciupare o rompere le foglie.

Come conservare il basilico fresco

Se volete conservare il basilico fresco, anche per una settimana, raccoglietelo dalla fioriera con tutta la radice (o acquistatelo con la radice), immergete quindi la radice in un bicchiere d’acqua, conservatelo alla luce ma non direttamente sotto i raggi del sole.

Come conservare il basilico sotto sale

Altro metodo valido per la conservazione del basilico consiste nel riporlo sotto sale. Prendete un barattolo di vetro, formate uno strato di sale e sistemateci sopra delle foglie di basilico (lavate ed asciugate), proseguite quindi la stratificazione con sale e basilico. Al momento dell’utilizzo prendete le foglie di basilico che vi serviranno, evitando però di aggiungere sale alla preparazione. Il basilico così preparato si conserva per un paio di mesi in frigorifero.

Come conservare il basilico per tutto l’anno

Al fine di avere il basilico disponibile per tutto l’anno, occorrerà conservarlo in maniera tale che resista per dei tempi più lunghi e l’unico modo per farlo è congelarlo. Di seguito trovate descritte varie tecniche per il congelamento, tra le quali scegliere la vostra.

Come congelare il basilico intero

Il metodo più semplice che ci sia per conservare il basilico intero consiste nello staccare le foglie dal rametto, lavarle ed asciugarle tamponandole con della carta da cucina delicatamente. Sistemate poi le foglie su un vassoio, un po’ distanti tra di loro (non si devono toccare, altrimenti si attaccheranno), riponetele nel freezer per un paio d’ore fino a congelarle. Riprendetele e mettetele in un sacchetto per alimenti (dopo congelate si possono toccare tra di loro) o in un contenitore per freezer. Conservatele nel congelatore per tutto l’inverno, prelevando ogni volta le foglioline che vi serviranno. Fate scongelare le foglie prima di utilizzarle.

Come congelare il basilico con l’olio

Altro metodo per conservare il basilico a lungo termine consiste nel sistemare le foglioline (intere o tagliate, a seconda delle dimensioni) nelle vaschette del ghiaccio, quindi ricopritele di olio extravergine di oliva e riponete in freezer per il congelamento. Al momento dell’utilizzo prendete i cubetti che vi servono. Una particolare attenzione dovrete porla se scegliete di spezzettare le foglioline di basilico, in questo caso ricoprite subito con l’olio, per evitare l’annerimento per ossidazione delle foglie.

Come congelare il basilico per il pesto

Potrete anche decidere di congelare il basilico già pronto per fare il pesto (considerate anche la possibilità di congelare direttamente il pesto). Frullate le foglie di basilico (lavate ed asciugate) in un mixer con l’olio. Quindi riponetelo nei contenitori per il ghiaccio e congelatelo. All’occorrenza scongelatelo e frullatelo di nuovo con gli altri ingredienti che volete aggiungere al pesto.

Leggi tutte le  Ricette con il Basilico

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.92 (178 Voti)

© Copyright 2006-2019 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di Mediaweb di Salvatore D'Onofrio - P.IVA 07569981215 / REA 895056

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy