Come capire se le uova sono fresche

()
Come capire se le uova sono fresche

Può succedere di doversi mettere alla prova con una ricetta che richiede l’utilizzo delle uova ed accorgersi che in frigorifero c’è una confezione di uova della quale non si ricorda esattamente la scadenza e che il codice che l’attesti sia sbiadito.

E’ utile in questo caso sapere come capire se le uova sono fresche, conoscere quindi la tecnica giusta che permetta di bypassare il codice e fare la cosiddetta prova del nove per essere certi della sicurezza del loro utilizzo.

Sapere come distreggiarsi e come capire se le uova sono fresche è particolarmente importante per la realizzazione di quelle ricette che richiedono l’utilizzo di uova crude o non completamente cotte, come nel caso del tiramisù o delle uova alla coque, dove la freschezza è un requisito indispensabile.

Leggi anche  Le uova

Riconoscere la freschezza delle uova, può essere utile non solo per essere sicuri di ciò che si mangia, ma anche per avere la certezza di una preparazione con un risultato eccellente.

Consigli per capire se le uova sono fresche

La prima cosa da fare è agitare l’uovo, se l’uovo è fresco non dovrete avvertire alcun rumore, questo perché la consistenza densa dell’albume non permette di avvertire alcun movimento. Se questa operazione potrete eseguirla anche al supermercato, al momento dell’acquisto, ci sono poi altre “prove” da eseguire, che invece richiedono una situazione più “domestica” e “casalinga”. Sempre senza rompere le uova potrete eseguire la prova di immersione. Riempite un bicchiere d’acqua a temperatura ambiente e miscelatevi un cucchiaio di sale, immergete l’uovo nell’acqua e controllate come l’uovo si posiziona; se l’uovo si distende sul fondo o lo sfiora (e lì resta) vuol dire che è fresco, infatti l’albume di un uovo fresco è denso e pesante, quanto più arriva sul fondo tanto più vuol dire che è fresco. Se l’uovo si posiziona in verticale a metà del bicchiere vuol dire che non è freschissimo (avrà circa una settimana), ma è ancora buono. Se invece l’uovo sale a galla vuol dire che è vecchio, l’albume ha infatti perso consistenza acquistando leggerezza, in questo caso l'uovo deve essere scartato.

Per un altro tipo di verifica dovrete invece rompere ed aprire le uova. Innanzitutto, una volta aperto l’uovo potrete verificare la viscosità dell’albume, più l’uovo è fresco più l’albume è denso e viscoso e tende a rimanere attaccato al guscio.

Errori comuni nel capire se le uova sono fresche

Spesso si controlla la freschezza delle uova valutando il colore del tuorlo. Questo è un errore comune da non commettere, in quanto il colore dei tuorli indica solo la qualità delle uova e da come sono state nutrite le galline, in genere un colorito più intenso indica un allevamento all’aperto, mentre una colorazione più tenue può essere sinonimo di allevamento in gabbia ed un regime dietetico economico.

Come conservare le uova in frigorifero

Una volta acquistate le uova devono essere conservate in frigorifero, sistemandole nell'apposito scomparto con la punta (la parte più robusta rivolta verso il basso). Le uova, considerata la porosità del guscio, dovrebbero essere posizionate lontano da altri cibi per evitare che assorbano altri odori. Il guscio delle uova inoltre è rivestito da una sottilissima pellicola che lo protegge dalla penetrazione di microrganismi, per questo motivo le uova andrebbero lavate solo appena prima di utilizzarle. Le uova devono essere conservate intere, se vengono aperte devono essere riposte in un contenitore di ceramica o di vetro, chiuso, per essere poi conservate sempre in frigorifero e consumate entro 2-3 di giorni al massimo.

Come congelare le uova

Per conservare le uova più a lungo si possono congelare. Per farlo potrete rompere le uova in un piatto e mescolare tuorli e albumi delicatamente con una forchetta, cercando di non incorporare aria. A questo punto potrete mettere il composto in delle vaschette monoporzione (considerate che 3 cucchiai corrispondono ad 1 uovo). Diversamente potrete pensare di congelare tuorli e albumi separatamente, magari per sfruttarli in quelle preparazioni nelle quali vi servono separatamente.

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.87 (100 Voti)

Aggiungi commento



Codice di sicurezza
Aggiorna

 

© Copyright 2006-2019 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di Mediaweb di Salvatore D'Onofrio - P.IVA 07569981215 / REA 895056

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy