Brioche col tuppo

Ricetta scritta da Marianna Pascarella (aggiornata il )

Le brioche col tuppo, più semplicemente conosciute anche come brioscia, sono le brioche siciliane profumatissime e molto gustose, tipiche della migliore tradizione di pasticceria isolana. Soffice pasta brioche con la quale si può assaporare una grande varietà di aromi perfettamente in equilibrio tra loro, che nel capoluogo catanese vengono rigorosamente servite farcite con il gelato o che vanno ad accompagnare una freschissima granita siciliana alle mandorle.

Le brioche col tuppo sono delle delle semplici brioches fatte in casa, morbide e gustosissime, che volendo potrete sfruttare anche per la colazione quotidiana della vostra famiglia, anche con un caffellatte o un tè, non vi deluderanno e non temeranno certo il confronto delle migliori preparazioni di pasticceria alle quali siete abituati. La preparazione non è difficile, forse è solo un po' lunga a causa dei diversi passaggi di lievitazione, ma vi assicuro che il risultato vi ripagherà di tutto il tempo speso. La ricetta originale della brioche col tuppo prevede la preparazione dell'impasto con lo strutto, che nella versione un po' più "moderna" viene sostituito con il più comune burro; vi assicuro che le vostre brioches verranno lo stesso buonissime. Per una pasta brioche profumatissima non dimenticate gli aromi, che sono fondamentali: miele (vanno benissimo le tipologie di acacia o millefiori, ma vi consiglio se riuscite di provare anche con il miele di limone o di mandarino), estratto puro di vaniglia, che potete sostituire con i semini raschiati da un baccello di vaniglia bourbon, ed ancora la scorza grattugiata degli agrumi, limone e arancia, che dovranno essere rigorosamente biologici.

DIFFICOLTA': Media PREPARAZIONE: 60 minuti RIPOSO: 5 ore COTTURA: 20 minuti
  •  
  •  
  •  
  •  

I Consigli di Marianna

I tempi di lievitazione sono di fondamentale importanza per un risultato perfetto, quindi non abbiate fretta e non aumentate la quantità di lievito per ridurre i tempi. Accelerando la lievitazione andreste ad inficiare il risultato, non otterrete infatti una brioche così soffice e si indurirebbe in pochissimo tempo. Al contrario, se avete tempo e pazienza, potrete addirittura pensare di allungare ulteriormente i tempi riducendo ancora un po' la quantità di lievito e lasciando riposare l'impasto in frigorifero una nottata intera. Il giorno seguente riprendete l'impasto dal frigorifero e lasciatelo arrivare alla temperatura ambiente, poi proseguite come indicato nella ricetta con la formazione delle brioches. 

Come conservare le brioche siciliane?

Le brioche col tuppo si conservano 2-3 giorni ben chiuse in un sacchetto per alimenti. Per allungare i tempi di conservazione potrete anche congelare le brioches ancora crude, prima dell'ultima lievitazione o appena dopo cotte e raffreddate.

Ricette Correlate

Polacca aversana

La polacca aversana è un dolce tipico campano, che affonda le sue origini nella città di Aversa, da cui prende i natali e il nome stesso. Si tratta di un dolce a base di pasta brioche, farcito con crema pasticcera e amarene sciroppate, che è possibile trovare sia nella versione "monoporzione", le polacchine, quindi...

Pane al cioccolato

Il pane al cioccolato è una versione semi dolce del pane fatto in casa che con questa ricetta viene morbido e dal sapore incredibile di cioccolato, che viene realizzato con un mix di cacao e gocce di cioccolato fondente, che lo rende veramente irresistibile. Una scelta molto particolare che piace sempre a tutta la...

Cornetti moretti

I cornetti moretti sono delle deliziose brioche di pasta lievitata al cacao, che hanno la caratteristica di essere preparati con un impasto al cacao, che li rende scuri nell'impasto, per un risultato al doppio cioccolato, sia nell'impasto che nella farcitura. Una versione un po' diversa dal solito, per rendere i...

Pane senza impasto

Il pane senza impasto, no knead bread o anche pane in pentola, è un pane fatto in casa ad alta idratazione che non necessita di lavorazione, ma solo di un bel po' di tempo di lievitazione. Il tempo agirà al posto delle mani o del gancio della impastatrice ed il risultato è un pane molto alveolato, simile al pane...

Danubio

Il danubio salato farcito con prosciutto cotto e provola è un rustico preparato con un impasto lievitato di pan brioche morbidissimo, con una farcitura semplice e golosa. La caratteristica principale del danubio consiste nella sua forma, infatti questa torta salata si presenta come un insieme di palline, che sono...

Torta delle rose

La torta delle rose è un dolce di origine mantovana, preparato con una pasta lievitata soffice e gustosa, ricca di burro e zucchero. La pasta viene stesa in una sfoglia e la crema di burro e zucchero viene spalmata su tutta la superficie della sfoglia, la quale viene poi arrotolata su se stessa e tagliata in...

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.87 (355 Voti)

Commenti  

Cetty
# Cetty 2020-05-19 10:39
Ciao Marianna, posso usare il lievito disidratato? Mi trovo meglio con quello. Lo metto insieme agli ingredienti secchi come faccio di solito?
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2020-05-19 20:05
Ciao Cetty,
certo! Puoi tranquillamente utilizzare il lievito di birra secco! ;)
Rispondi
 
Cetty
# Cetty 2020-05-19 18:29
Grazie mille per i tuoi consigli!
Rispondi
Veronica
# Veronica 2020-05-02 21:44
Ciao vorrei prepararle stasera ma posso impastare a mano visto che non ho un’impastatrice ?
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2020-05-03 12:05
Ciao Veronica,
certamente! Puoi tranquillamente impastare a mano, chiaramente devi lavorare a lungo e con energia l'impasto per avere un ottimo risultato! ;)
Rispondi
Alessandra
# Alessandra 2020-04-19 16:07
Ciao Marianna, quando va aggiunta l'emulsione aromatica?
Posso mettere una bustina di vanillina anziché l'estratto di vaniglia?
Grazie mille!!!
Rispondi
 
Marianna Pascarella
# Marianna 2020-04-20 11:04
Ciao Alessandra,
l'emulsione aromatica deve essere aggiunta allo step 4, appena prima del burro! L'estratto è molto più aromatico, come i semini del baccello, ma se non li hai usa pure la vanillina! ;)
Rispondi
Sanny Giacoppo
# Sanny Giacoppo 2020-04-16 18:52
Ciao il composto degli aromi si deve filtrare? E quando va aggiunto?
Rispondi
Rosa De Pasquale
# Rosa De Pasquale 2018-05-08 20:47
Scusa tnt ma il malto d’orzo si può sostituire e con che cosa ? E dove si può trovare?
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2018-05-13 22:18
Ciao Rosa,
io normalmente trovo il malto d'orzo in polvere nei negozi che vendono prodotti bio. Trovi altre info su cosa sia e come si usa qui: approfondimento sul malto d'orzo. E' comunque un ingrediente opzionale, puoi ometterlo o utilizzare un cucchiaino di miele per favorire la lievitazione. :-)
Rispondi
vincenza
# vincenza 2016-08-22 21:17
io quando le preparo mi ungo le mani con olio e gli do la forma trovo che sia molto più semplice e veloce.
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2016-08-23 08:26
Brava Vincenza,
ottima idea! Perfetto per non appesantire l'impasto con la farina! ;-)
Rispondi
 
Alessandra
# Alessandra 2016-08-20 15:17
Ciao cara marianna !!! Ottime veramente un successone... anche se ho avuto difficoltà a formare le brioche xké l impasto anke dopo la lievitazione era molto morbido e appiccicoso
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2016-08-22 09:14
Ciao Alessandra,
il mio impasto, dopo la lievitazione, non era più appiccicoso. Ma molto dipende dal grado di assorbimento della farina. Comunque quando l'impasto è molto morbido, anche se si ha un po' di difficoltà a manipolarlo, alla fine si ottiene un prodotto da forno sofficissimo! ;-)
Rispondi
Alessandra
# Alessandra 2016-08-18 22:24
Ciao Marianna... Impasto in frigo
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2016-08-20 12:30
Ciao Alessandra,
com'è andata? Sono venute bene le brioche? :-)
Rispondi
Aury
# Aury 2016-06-29 21:41
Buonissime e sofficissime... detto da una siciliana DOC
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2016-06-30 07:40
Ti ringrazio Aury,
il tuo giudizio da siciliana conta moltissimo!!! :lol:
Rispondi
 
Filly
# Filly 2016-04-29 13:37
Ciao, vorrei fare la tua ricetta ma tra gli ingredienti non c'é scritto quanti grammi di malto d'orzo ci vogliono. posso sostituirlo con altro o direttamente non metterlo?!
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2016-04-29 16:33
Ciao Filly,
di malto d'orzo ce ne vuole 1 cucchiaino.
Se non ce l'hai non importa, è opzionale! :-)
Rispondi
Nicola
# Nicola 2016-04-23 11:06
Sto provando a fare questa ricetta, ho sostituito lo zucchero di canna con quello raffinato, ma ho dovuto aggiungere circa 40g in più di farina perché risultava sempre molto appiccicoso e non ben incordato....
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2016-04-23 15:22
Ciao Nicola,
non importa, è poca la farina aggiunta e può dipendere dall'effettivo assorbimento che questa ha, quindi hai fatto bene! :-)
Comunque effettivamente l'impasto è molto appiccicoso, ma man mano che si lavora e poi quandi si aggiunge il burro, ci vuole un po' di tempo... ma si incorda! :-)
Rispondi
Nicola
# Nicola 2016-04-23 18:05
Citazione admin:
Ciao Nicola,
non importa, è poca la farina aggiunta e può dipendere dall'effettivo assorbimento che questa ha, quindi hai fatto bene! :-)
Comunque effettivamente l'impasto è molto appiccicoso, ma man mano che si lavora e poi quandi si aggiunge il burro, ci vuole un po' di tempo... ma si incorda! :-)

Sono ottime! I nostri 2 bimbi ne hanno mangiate 2 a testa appena sfornate... Domani mattina provo a fare una granita siciliana al pistacchio per una colazione super!
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2016-04-23 21:18
Ottimo! Ne sono molto felice!! :lol:
Rispondi
 
Nicola
# Nicola 2016-04-23 11:08
Ho sbagliato a scrivere l'inverso one dello zucchero...
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2016-04-23 15:24
Le hai preparate con lo zucchero di canna? Giusto?
Rispondi
vincenza
# vincenza 2015-09-06 20:56
Spiegazione ben dettagliata.le ho preparate e son venute benissimo e buonissime.
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2015-09-07 11:17
Ti ringrazio Vincenza!
E soprattutto sono contenta che ti siano venute bene e ti siano piaciute!!! ;-)
Rispondi
Giovanna
# Giovanna 2015-11-05 21:14
Posso prepararle la sera ed infornarle al mattino? Magari lasciandole in frigorifero?
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2015-11-05 21:20
Ciao Giovanna,
certo! Puoi tranquillamente prepararle la sera prima e dopo avergli dato la forma le lasci lievitare in frigorifero! ;-)
Rispondi

Aggiungi commento



Codice di sicurezza
Aggiorna

 

© Copyright 2006-2020 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di FOODIE LAB di Marianna Pascarella - P.IVA IT09215191215 / REA NA-1016927

Newsletter
Iscriviti alla Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy