Follow my blog with Bloglovin

Brioche all'acqua

Ricetta scritta da Marianna Pascarella (aggiornata il )

La brioche all'acqua è un dolce in cui prendono forma la sofficità e la leggerezza, senza togliere spazio al gusto, leggero e delicato, di un lievitato tanto amato per la merenda e la colazione. Le note di vaniglia e la vellutata dolcezza che si può assaporare, morso dopo morso, rendono questa brioche una delle migliori mai provate.

La brioche all'acqua, rispetto ad altri lievitati del suo genere, ha il vantaggio di essere preparata senza uova, senza burro nè latticini (elementi quasi irrinunciabili per una classica brioche), due caratteristiche che la rendono tanto amata non solo da tutti coloro che non possono rinunciare ad un classico dolce casalingo per iniziare bene la loro giornata, m anche da tutti coloro che, magari reduci da un periodo “ricco”, decidono che sia arrivato il momento di osservare con uno sguardo nuovo i dolci meno calorici.

DIFFICOLTA': Bassa PREPARAZIONE: 40 minuti RIPOSO: 5 ore COTTURA: 20 minuti
  •  
  •  
  •  
  •  
Marianna Pascarella

Seguimi su FacebookSeguimi su TwitterGuarda i miei PinGuarda i miei scatti su InstagramGuarda i miei Video

Marianna Pascarella

Marianna è la fondatrice del sito di cucina RicetteDalMondo.it, lanciato nel 2006 come una community di amanti della buona cucina, e ben presto cresciuto fino a diventare uno dei siti di cucina più famosi in Italia.

Marianna è molto attiva sui canali social con i quali mette a disposizione di cuochi casalinghi la sua immensa passione per la cucina.

Se vuoi saperne di più su Marianna, clicca qui!

Ricette Correlate

Pane al cioccolato

Il pane al cioccolato è una versione semi dolce del pane fatto in casa che con questa ricetta viene morbido e dal sapore incredibile di cioccolato, che viene realizzato con un mix di cacao e gocce di cioccolato fondente, che lo rende veramente irresistibile. Una scelta molto particolare che piace sempre a tutta la...

Polacca aversana

La polacca aversana è un dolce tipico campano, che affonda le sue origini nella città di Aversa, da cui prende i natali e il nome stesso. Si tratta di un dolce a base di pasta brioche, farcito con crema pasticcera e amarene sciroppate, che è possibile trovare sia nella versione "monoporzione", le polacchine, quindi...

Pane senza impasto

Il pane senza impasto, no knead bread o anche pane in pentola, è un pane fatto in casa ad alta idratazione che non necessita di lavorazione, ma solo di un bel po' di tempo di lievitazione. Il tempo agirà al posto delle mani o del gancio della impastatrice ed il risultato è un pane molto alveolato, simile al pane...

Danubio

Il danubio salato farcito con prosciutto cotto e provola è un rustico preparato con un impasto lievitato di pan brioche morbidissimo, con una farcitura semplice e golosa. La caratteristica principale del danubio consiste nella sua forma, infatti questa torta salata si presenta come un insieme di palline, che sono...

Torta delle rose

La torta delle rose è un dolce di origine mantovana, preparato con una pasta lievitata soffice e gustosa, ricca di burro e zucchero. La pasta viene stesa in una sfoglia e la crema di burro e zucchero viene spalmata su tutta la superficie della sfoglia, la quale viene poi arrotolata su se stessa e tagliata in...

Fiore di pasta sfoglia alla Nutella

Il fiore di pasta sfoglia alla Nutella è una torta di pasta sfoglia con ripieno di Nutella, una versione semplificata della ormai classica e tradizionale stella di pan brioche alla Nutella (o fiore di pan brioche come dir si voglia). Un dolce non solo buonissimo e semplicissimo da preparare, ma anche dall'aspetto...

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.89 (106 Voti)

Commenti  

Mary
# Mary 2020-01-29 11:32
Ciao scusa.....se decido di mettere lievito fresco come lo inserisco nell impasto? Sciolto in acqua subito con farina?
Rispondi
Gisella
# Gisella 2018-04-19 14:36
Salve, hai usato il lievito di birra e quello disidrato insieme ?? Se si in che proporzione ?
Grazie. Gisella.
Rispondi
 
Marianna Pascarella
# Marianna 2018-04-19 14:55
Ciao Gisella,
io ho utilizzato il lievito madre disidratato, che Lo Conte realizza con un'associazione di lievito madre e lievito di birra, entrambi disidratati. Ne ho utilizzata mezza bustina.
La ricetta però è scritta così come si dovrebbe preparare facendola con il classico lievito di birra fresco in cubetti.

P.S. Giusto per chiarezza il lievito di birra lo puoi trovare in cubetti e disidratato, ma è sempre lo stesso lievito. Considera che normalmente 1 cubetto equivale ad 1 bustina. :-)
Rispondi
Gisella
# Gisella 2018-04-21 14:12
Grazie Marianna! Proverò allora col solo lievito di birra o con entrambi!
Posso usare anche il malto d orzo nella ricetta?
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2018-04-21 17:20
Gisella,
non ho ben capito quali sono gli "entrambi" che vuoi utilizzare... :o
Il malto d'orzo va bene per tutti i lievitati, migliora la lievitazione e va bene praticamente sempre! ;-)
Rispondi
Gisella
# Gisella 2018-04-22 13:37
Ciao Marianna intendo dire proverò con entrambi i procedimenti, sia col lievito di birra che successivamente con quello che usi tu.
Grazie
Rispondi
 
Roberta
# Roberta 2018-02-12 14:04
Ciao scusami volendo usare la bustina di lievito disidratato e lievito di birra, devo metterla tutta? Se non erro la confezione è da 12 grammi. Perché ogni volta che uso il lievito di birra normale non mi cresce. Grazie
Rispondi
Roberta
# Roberta 2018-02-12 14:16
Scusa la dose è 32 Gr totale. La devo usare tutta oppure metà di una e metà dell'altra visto che la dose di farina è 250gr?
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2018-02-13 16:08
Ciao Roberta,
scusami ma non ho capito bene quale lievito vuoi utilizzare... :o
Rispondi
Roberta
# Roberta 2018-02-17 08:30
Quello della foto,decori, ma non so come usarlo
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2018-02-17 15:34
Ciao Roberta,
ok, ho capito! Per un impasto con 250 gr di farina l'intero contenuto di lievito (madre + birra) è tantino... Non succede niente di male se lo usi tutto, solo che crescendo più in fredda potrebbe non essere molto digeribile. Ti consiglio quindi di utilizzare metà dose (metà madre + metà di birra). Considera che questo lievito avendo una parte di pasta madre è piuttosto lento. Il risultato è molto soffice ma il tempo di lievitazione è superiore a quello che avresti con solo lievito di birra. Io la ricetta l'ho scritta comunque per una lievitazione con lievito di birra tradizionale, che è quello che poi usano tutti. Se scegli quello della foto, considera che dovrai attendere un tempo di lievitazione superiore! ;-)
Rispondi
Roberta
# Roberta 2018-02-25 08:03
Ok grazie mille.
Rispondi
 
Patty
# Patty 2018-01-23 17:32
Purtroppo è fallita la prova :sad: . Ho cercato di eseguire tutto con solerzia e utilizzando gli stessi ingredienti (avevo comprato anche il lievito come da ricetta e il baccello di vaniglia) e diminuito la dose di lievito come suggerito, ma ahimé l'impasto non è lievitato e ovviamente il tutto è risultato immangiabile.
Non demordo e riproverò questa ricetta quando potrò avere il tempo di eseguirla nei tempi stabiliti nella descrizione.
In ogni caso ho poi optato per la torta all'acqua che invece è venuta benissimo! ;-)
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2018-01-24 18:07
Quando mi è possibile (magari perchè sto impastando solo per mangiare e non per fotografare) scelgo anche io questo tipo di lievitazione. Per farlo preferisco il lievito di birra fresco tradizionale, questa stessa ricetta della brioche all'acqua la faccio lievitare tutta la notte in frigorifero con circa 3gr di lievito (considera che con così poco lievito la misura è davvero difficile da prendere). Poi al mattino faccio la forma (o le formine se ne voglio fare dei panini) e li lascio lievitare ancora almeno 1-2 ore. Viene sempre perfetto! Quindi penso che o il tuo impasto doveva lievitare ancora o qualcosa non è andato come doveva.
Rispondi
Patty
# Patty 2018-01-24 18:47
Eh non so proprio cosa sia andato storto, ma qualcosa che non andava l'ho percepito già dalla mattina quando, dopo esser stato ben 12 ore nel frigo, l'impasto non si era mosso. Pazienza... non tutte le ciambelle vengono col buco :P Come detto sopra, la riproverò senz'altro come nell'originale da te scritta.
Ti farò sapere come andrà il secondo tentativo.
Intanto grazie e buona serata!
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2018-01-25 09:17
Ciao Patty,
hai utilizzato il lievito madre?
Rispondi
PattyCiao Marianna
# PattyCiao Marianna 2018-01-26 21:01
Ciao Marianna,
sì, ho usato il lievito madre disidratato con lievito di birra, già miscelati (comprato la bustina al supermercato) e la tua stessa manitoba (delle farine magiche).
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2018-01-27 15:08
Ah ok,
può darsi che sia per questo. Il lievito madre necessita di più tempo di lievitazione, senza diminuire la quantità. La prossima volta provala con poco lievito di birra, impastando il giorno prima. Sarà una soddisfazione! ;-)
Rispondi
 
PattyCiao Marianna
# PattyCiao Marianna 2018-01-27 19:39
Appena rifatta: un successo!
Oggi ho avuto la giornata tranquilla giusta per riprovare questa ricetta. Ho usato lo stesso lievito utilizzato la volta precedente, ma l'intera dose. Ho eseguito tutto passo passo e rispettando i giusti tempi di lievitazione. Sfornato da un'oretta ed è davvero ottimo! Segnato nel ricettario ;-)
Grazie Marianna!
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2018-01-29 09:09
Ciao Patty,
ne sono felicissima!! :lol:
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2018-01-24 18:07
Ciao Patty,
mi sembra davvero molto strano che non sia cresciuto l'impasto. La lievitazione in frigorifero con meno lievito, è addirittura consigliabile. In questo modo si da all'impasto tutto il tempo necessario di lievitare seppure con poco lievito, e il prodotto finale risulta molto più digeribile.
Normalmente si utilizza un quantitativo di lievito che permetta la lievitazione nel giro di 3-4 ore al massimo, per riuscire ad ottenere il risultato finale già in giornata.
Rispondi
Patty
# Patty 2018-01-19 18:27
Ciao Marianna,
lunedì penso di fare questa bella ricetta dietetica, ma prima di fare spesa vorrei chiederti se al posto del baccello di vaniglia posso usare la vanillina in polvere.
Ho un altro quesito: siccome lavoro fino al primo pomeriggio e l'impasto ha bisogno di lievitare almeno 4 ore, potrei prepararlo la mattina presto (o meglio ancora, la sera tardi) e usarlo subito al mio ritorno? Magari senza metterlo in forno come suggerisci tu, considerando che starebbe a riposo molte più ore di quello che dovrebbe...
Grazie mille!
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2018-01-21 12:43
Ciao Patty,
quando possibile consiglio la vaniglia in baccello alla vanillina, poichè la prima ha un sapore decisamente migliore ed è naturale. Ovviamente quando non è possibile andrà bene anche la vanillina. Se ti piace puoi aggiungere anche la scorza del limone o dell'arancia grattugiata.
Per la lievitazione puoi impastare la brioche anche la sera prima, utilizzando 2gr di lievito. Coprirla con la pellicola e lasciarla lievitare in frigorifero fino al giorno seguente. Quando rientri togli l'impasto dal frigorifero, lascia a temperatura ambiente per un'oretta poi dai la forma. Anche questa seconda lievitazione sarà più lunga (visto che c'è meno lievito). Lascia la treccia a lievitare nel forno spento con la luce accesa un paio d'ore, poi la inforni. ;-)
Rispondi
Patty
# Patty 2018-01-21 20:46
Grazie! Ho fatto l'impasto con le modifiche che mi hai suggerito e ora riposa in frigo. Domani finirò la ricetta e intanto...incro cio le dita! ;-)
Rispondi
 
Patty
# Patty 2018-01-15 18:47
La devo provare assolutamente anche io! Prima però finirò la torta al cocco appena fatta :P
Rispondi
Marianna Pascarella
# Marianna 2018-01-16 13:03
Ciao Patty,
questa brioche è semplicissima e leggera, ma ti assicuro che è talmente soffice che una volta provata non la lascerai più! ;-)
Rispondi
Ilenia
# Ilenia 2017-09-05 16:03
Ciao Marianna,
che bella questa ricetta! Visto che mia figlia è perennemente a dieta penso proprio che sia la brioche giusta anche per lei. :lol:
La proverò questo weekend ;-)
Rispondi

Aggiungi commento



Codice di sicurezza
Aggiorna

 

© Copyright 2006-2020 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di FOODIE LAB di Marianna Pascarella - P.IVA IT09215191215 / REA NA-1016927

Newsletter
Iscriviti alla Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy