Alternative al burro: 5 burri vegetali che non ti aspetti!

di Marianna Pascarella ()
5 alternative al burro

Il burro è un ingrediente immancabile in cucina, ma non è insostituibile. Scopriamo allora alcune alternative al burro provenienti dal mondo vegetale.

C’è chi non lo usa e chi non potrebbe farne a meno: il burro resta in ogni caso un ingrediente versatile in quanto indistintamente utilizzato in ricette dolci e salate. Se pensate che non possa essere sostituito, però, vi sbagliate. Esistono, infatti, dei burri vegetali alimentari impensabili che possono essere usati in sua vece: dei degni sostituti, insomma. Le alternative al burro sono molte e perfette sia per gli intolleranti al lattosio che per chi ha scelto di seguire una dieta vegana. Se vi state chiedendo dove poterli acquistare sappiate che sono venduti (in genere) nei negozi specializzati in alimentazione naturale. Alcuni di essi, tuttavia, possono essere preparati in casa, con la minima spesa ed il massimo dei risultati in termini di genuinità.

Leggi anche  Come fare il burro in casa

Burro di cocco

Oltre che per uso cosmetico, il burro di cocco in cucina rappresenta una vera risorsa, soprattutto quando si parla di alternative al burro tradizionale. Si ottiene direttamente dalla polpa del frutto, è caratterizzato da un colore bianco ma la sua consistenza è piuttosto cremosa. Nonostante derivi dalla frutta, non può essere utilizzato a cuor leggero: contiene, infatti, circa 700 calorie per 100 grammi di prodotto. Dove comprarlo? In alcune erboristerie, nei negozi specializzati e online. Può essere utilizzato al posto del burro nella preparazione di parecchi dolci come pasta frolla, torte, ciambelloni, muffin e biscotti, e in ricette salate quali zuppe, polpette e burger.

Burro di arachidi

Il burro di arachidi non ha bisogno di presentazioni. I telefilm americani ce lo hanno fatto conoscere e successivamente apprezzare ed è oramai diffusamente utilizzato anche in Italia. Rappresenta un alimento caro agli sportivi - che spesso lo consumano per degli spuntini energetici - e numerose sono le ricette nelle quali usarlo. Il burro di arachidi – fatto in casa o acquistato – si ottiene semplicemente frullando a lungo tale frutta secca. Anche questo è piuttosto calorico contenendo circa 560 calorie per 100 grammi e può essere spalmato sul pane da solo o con la marmellata. Tra i possibili utilizzi, l’aggiunta all’impasto dei dolci, all’hummus in sostituzione della tahina e ai frullati, alle insalate e alle zuppe.5 alternative al burro: burro di arachidi

Burro di mandorle

Tra le alternative al burro - nei dolci e non solo – nominiamo anche quello di mandorle. Meno conosciuto del precedente, si tratta di un prodotto altrettanto valido (se non di più) per la qualità dei sui grassi e per i valori nutrizionali in genere. E’ caratterizzato da una consistenza liscia e, come il comune burro, spalmabile. Oltre che nei dolci, il burro di mandorle può essere utilizzato per mantecare i risotti, per insaporire secondi piatti a base di carne e di pesce e, infine, per una merenda nutriente semplicemente spalmato su una fetta di pane tostato.

Burro di cacao

Se pensate che il burro di cacao sia esclusivamente uno degli ingredienti indispensabili nella preparazione del cioccolato, vi sbagliate. Rappresenta anche un alimento prezioso in pasticceria e non solo in tale ambito. E’ un grasso del tutto naturale che si ottiene dalla pressatura delle fave di cacao. Caratterizzato da un sapore neutro, può essere indistintamente usato in preparazione dolci (alle quali regala un sentore di cacao) e salate. Ha dalla sua il fatto di raggiungere il punto di fumo a 230 °C.

Leggi anche  Come preparare il burro chiarificato

Burro di soia

Ultima alternativa vegana al burro è quello di soia. Sempre più facilmente reperibile – anche nei comuni supermercati, purché forniti – il burro di soia non contiene lattosio ottenendosi dalla macinazione dei semi di soia precedentemente tostati. Questi non sono i soli ingredienti che ne stanno alla base: nella sua preparazione vengono miscelati con atri grassi e qualche aroma. Così come i precedenti, anche questo si può unire all’impasto dei dolci, nelle zuppe e può essere usato come grasso sia a freddo che a caldo. Non sottovalutatelo sui crostini e sulle bruschette.5 alternative al burro: burro di soia

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 5.00 (56 Voti)

Aggiungi commento



Codice di sicurezza
Aggiorna

 

© Copyright 2006-2019 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di FOODIE LAB di Marianna Pascarella - P.IVA IT09215191215 / REA NA-1016927

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy