Questo sito contribuisce alla audience di

10 cibi portafortuna per Capodanno

di Marianna Pascarella ()
lenticchie e cotechino

Gli alimenti da non far mancare in occasione del Cenone di Capodanno: dalla melagrana alla bietola, scopriteli tutti.

In prossimità della fine dell’anno è inevitabile fare un bilancio di quello appena trascorso e pensare a cosa ci piacerebbe che quello nuovo portasse nelle nostre vite, solitamente tanta fortuna. La tradizione ci agevola in questo: se le lenticchie presenti sulle tavole festive sono simbolo di ricchezza, non solo le sole ad essere di buon auspicio. Anche se spesso si tratta solo di tradizioni che si perpetuano da secoli, esistono alcuni alimenti che la credenza popolare ritiene essere portatori di buona sorte. Siete curiosi di scoprire quali siano i cibi portafortuna da non far mancare in tavola? Ecco quelli da inserire nel vostro menù del cenone.

1. Melograno 

melograno

Frutto autunnale considerato a tutti gli effetti un super food, il melograno (o, meglio, la melagrana) nasconde sotto la sua scorza tanti e succosi chicchi rossi, la parte commestibile che va ad arricchire non solo in gusto, ma anche in bellezza, parecchie pietanze. Il melograno è, nella mitologia greca ed in quella romana, simbolo di ricchezza in quanto amato dalle dee Giunone e Venere. 

2. Riso

riso

Se si usa gettarlo sugli sposi all'uscita della Chiesa ci sarà un perché: il riso (che in molti abbinano al pepe) è simbolo di abbondanza e di fertilità. Anche i greci usavano gettare dei dolci di riso su mariti e mogli appena sposatisi. Non fatelo mancare in tavola a Capodanno, magari sotto forma di un buon risotto.

3. Peperoncino

peperoncini

L'efficacia del peperoncino nel favorire la fortuna fonda le proprie radici addirittura nella preistoria. Durante tale epoca, la grandezza delle corna di un animale – simili nell'aspetto a quello del peperoncino - ne denotava la forza. Con il tempo la forma stessa del peperoncino ne ha fatto la fortuna: associata a quella fallica è simbolo di prosperità. Portate un pizzico di fortuna sulla vostra tavola di Capodanno: usate qualche peperoncino come addobbo e, naturalmente, spolveratene un po’ sulle varie portate.

4. Maiale

Ebbene sì, anche al maiale sono legate simbologie che auspicano bene. Avete mai pensato a come molti salvadanai ne riproducano la forma? Non solo: in parecchi Paesi del mondo, il maiale è simbolo di progresso in quanto l’animale non cammina mai all'indietro. Fatene un arrosto, cuocetelo in padella, servitelo sotto forma di cotechino ma inseritelo di certo nel menù di Capodanno. Il maiale è da parecchi secoli simbolo di fortuna e ricchezza.

Leggi anche: Cotechino in crosta di patate

5. Uva

uva

Se avete trascorso almeno una volta il Capodanno in Spagna avrete senz'altro assistito ad una singolare usanza, quella di scandire ogni rintocco che porta alla mezzanotte mangiando 12 chicchi di uva. L’uva è simbolo di abbondanza, e per questo va servita ai propri ospiti, ma non necessariamente come frutta di fine pasto: parecchi sono gli antipasti (specie a base di formaggi) nei quali potete portarla in tavola. 

Leggi anche: Bocconcini di uva al formaggio

6. Mandarini

mandarini

Ancora frutta, questa volta si tratta di agrumi. Non c’è tavola di Capodanno che non li veda protagonisti, anche semplicemente come decoro. Il motivo per il quale i mandarini sono simbolo di fortuna va ricercato innanzitutto nella loro forma (perfettamente tonda, secondo il Feng Shui cinese ricorderebbe l’infinito) e poi nel loro colore, che richiama quello delle monete d'oro.  

7. Frutta secca

frutta secca

Dalla Francia arriva l’usanza legata al mangiare, durante il cenone di Capodanno, almeno 13 tipi di frutta secca tra nocciole, mandorle, noci & Co. Ma anche in Italia sarebbero di buon auspicio. Le noci, nello specifico, venivano lanciate durante i matrimoni in quanto simbolo di fecondità e forza. Il loro potere benaugurante deriva dal fatto di essere, in genere, racchiuse all'interno di un guscio difficile da rompere, simbolo di difesa dai possibili attacchi.

8. Litchi

litchi

Il litchi è un frutto di piccole dimensioni originario della Cina. La sua forma tonda ricorda le monete e ciò fa sì che sia considerato portatore di ricchezza. Anche il litchi, così come la frutta secca, è custodito all'interno di una “barriera” capace di proteggerlo dalle aggressioni e per tale motivo è, allo stesso tempo, simbolo di difesa e sicurezza

9. Marzapane

Il marzapane è uno degli alimenti che stanno alla base di molti dolci della pasticceria siciliana. Gustarlo a Capodanno non può che allietare una festa tanto sentita. Il motivo per il quale viene considerato simbolo di ricchezza sta nel fatto che il suo nome deriverebbe dal termine arabo mauthaban, che indica una moneta. Parecchi sono i dolci di marzapane da servire ai propri ospiti mentre si attende il conto alla rovescia, non dimenticateli. 

10. Bietola

Potrà sembrare strano ma in America mangiare le bietole non può che portare bene. Oltreoceano si ritiene, infatti, che le foglie verdi assomiglino ai dollari e per questo non mancano tra le portate insieme, a dire la verità, ad altre verdure a foglia verde.

Dai un Voto!
1 1 1 1 1
Media 4.50 (8 Voti)

Aggiungi commento



Codice di sicurezza
Aggiorna


© Copyright 2006-2019 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di Mediaweb di Salvatore D'Onofrio - P.IVA 07569981215 / REA 895056

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy