Questo sito contribuisce alla audience di

Spesa di agosto: 10 frutti di stagione

di Redazione ()
 
Stampa e Crea PDF Scarica come PDF
Scarica
Salva nei
Preferiti


frutta e verdura di agosto

Fresca, succosa, zuccherina e super salutare: la frutta di agosto è una delizia che non dovrebbe mancare sulle nostre tavole. Ecco i 10 frutti agostani di cui fare scorpacciata questo mese.

Quanto è buona la frutta dell’estate? Dolce, fresca e succosa, la frutta di agosto è perfetta praticamente per qualsiasi ora della giornata: colazione, pranzo, merenda o cena, ogni momento è buono per concedersi qualche piccola coccola di natura.

È anche vero, però, che il tempo è tiranno, quando si tratta di frutta di stagione. Con la fine di agosto e il terminare dell’estate nel mese di settembre molta di questa frutta non la troveremo più nei supermercati. Ecco allora la nostra top ten della frutta di cui fare incetta nella spesa di agosto e qualche piccola e stuzzicante curiosità da sapere quando la gustiamo.

Leggi anche Le sagre nel mese di Agosto

1. Cocomero

Il cocomero è il sovrano delle tavole ad agosto. A seconda delle regioni italiane prende anche il nome di anguria o di melone d'acqua, ma il suo nome scientifico è Citrullus lanatus. Sì, hai letto bene: si chiama proprio “citrullus” e fa parte della stessa famiglia dei cetrioli, della zucca, della zucchina e del melone.

L’acqua costituisce oltre il 95% del suo peso, cosa che lo rende un alimento molto saziante e super dietetico, l’ideale per dissetarsi in spiaggia e in città.

Leggi anche come fare il Gelo di anguria

Cocomero

2. Fichi

I fichi sono una grande fonte di zuccheri, di sali minerali (tra cui soprattutto il potassio) e di vitamine A, B e C. E poi sono molto versatili in cucina e si prestano bene sia per comporre ricette dolci e marmellate sia per antipasti e contorni salati.

Un'idea super semplice ma divertente e appetitosa per gustarli? Le barchette e rose di prosciutto e fichi, una vera delizia che unisce la sapidità del prosciutto crudo alla dolcezza dei fichi e alla freschezza della mozzarella. Risultato garantito con il minimo sforzo.

Fichi

3. Melone

E a proposito di prosciutto crudo, come non ricordare il melone? Prosciutto e melone è una delle ricette last minute più gettonate dell’estate!

E se per te trovare un melone che sia buono e maturo al punto giusto al supermercato è sempre un terno al lotto, ti svelo un trucco per evitare di sbagliare nella scelta del melone. Il segreto è tastarne le estremità e valutarne la consistenza: se sono morbide ma non troppo cedevoli il frutto sarà dolce e succoso, se sono troppo resistenti il melone è ancora troppo acerbo, se infine sono troppo molli il giusto punto di maturazione è ormai passato da un pezzo. In più ricordati sempre di fidarti del tuo fiuto: più il profumo sarà dolce e intenso più il melone sarà buono.

Melone

4. Prugne

Di prugne ce ne sono tante e di mille colori: gialle, purpuree, violacee. Ma, qualunque sia il loro colore, le prugne sono sempre buonissime. Sono piene di fibre, di vitamine e di sali minerali, il che dona loro tantissime proprietà benefiche. Tre su tutte: contribuiscono ad abbassare il colesterolo cattivo, rafforzano il sistema immunitario e combattono l'invecchiamento cellulare. Insomma dei grandi concentrati di salute!

Leggi anche come fare la Torta di prugne

Prugne

5. Albicocche

Un altro scrigno di benessere sono le albicocche, un frutto succoso e vellutato, carico di vitamina A e carotenoidi. In parole povere fanno molto bene alla salute di occhi e della pelle e in estate aiutano a mantenere l’abbronzatura.

Le albicocche fanno così parte della nostra alimentazione che forse viene naturale pensare che siano originarie del nostro paese. In realtà però sono originarie della Cina. Chi le ha portate in Europa? La leggenda vuole che sia stato niente meno che Alessandro Magno, che ne era rimasto rapito una volta assaggiatele in Oriente.

Leggi anche come fare le  Albicocche al forno

Albicocche

6. Pesche

Le pesche sono indubbiamente tra i frutti più amati dell'estate. Sono note per le loro proprietà drenanti e disintossicanti e per la loro alta concentrazione di vitamine e antiossidanti.

A renderle così amate è però il loro gusto zuccherino e la loro consistenza unica, che le rendono così versatili in cucina che con questo frutto si possono preparare letteralmente in migliaia di modi diversi. Hai mai provato per esempio a farle al forno ripiene di amaretti e cioccolato? La ricetta arriva dal Piemonte ed è l'ideale sia come merenda sana e nutriente per i bambini sia come goloso dessert per chiudere in bellezza una cenetta a due.

Pesche

7. More

Il mese di agosto è anche il mese giusto per assaporare i frutti di bosco in tutta la loro squisita bontà. È questo il mese in cui si possono gustare le succose more di stagione.

Una delle caratteristiche delle more è la loro delicatezza. Questo frutto, infatti, non si conserva a lungo in frigo, ma va consumato subito dopo la raccolta. Se vuoi mantenere a lungo il sapore delle more puoi preparare una golosa confettura, ma anche delle simpatiche gelatine e degli sciroppi fruttati.

More

8. Lamponi

I lamponi giungono a piena maturazione nei mesi di luglio e agosto. Colorati, delicati e leggeri, i lamponi apportano appena 34 kcal per ogni 100 g. Sì, sono poveri di calorie, ma sono ricchissimi di sostanze nutritive preziose che contribuiscono a mantenere l’equilibrio dell’intero organismo: contengono moltissime sostanze antiossidanti, tante fibre, e buone dosi di ferro, magnesio, potassio, zinco e vitamina C.

Leggi anche come fare i  Cuori di mousse ai lamponi

Lamponi

9. Mirtilli

Quando si parla di frutti di bosco da gustare ad agosto, insieme a more e lamponi bisogna per forza citare anche i mirtilli.

Sono uno dei frutti più usati in pasticceria sia per il loro gusto caratteristico, che combina il dolce e l'acidulo, sia per la consistenza compatta, la forma e il colore carico, che li rendono perfetti per creare decorazioni creative.

Leggi anche come fare i  Muffin ai mirtilli

Mirtilli

10. Uva

Alla fine di agosto l’uva raggiunge la sua piena maturazione. Le varietà sono davvero molte, ma si possono raggruppare in tre grandi famiglie: l'uva da tavola, l'uva da vino e l'uva a duplice attitudine.

In generale però possiamo dire che tutte le tipologie di uva sono ricche di ferro, potassio e vitamine. E poi un acino tira l’altro!

Leggi anche come fare i  Bocconcini di uva al formaggio

Uva

Dai un Voto!
5 1 1 1 1 1
Media 5.00 (1 Voto)

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


© Copyright 2006-2017 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di Mediaweb di Salvatore D'Onofrio - P.IVA 07569981215 / REA 895056 - Via Palazzuolo, 42 Scisciano (NA)

 
Diventa Fan su Facebook Seguici su Google+ Seguici su Twitter Guarda le Video Ricette Guarda i nostri Pin Abbonati al nostro RSS Feed
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

x chiudi