Questo sito contribuisce alla audience di

Barbecue da chef: consigli per le tue grigliate

di Redazione ()
 
Stampa e Crea PDF Scarica come PDF
Scarica
Salva nei
Preferiti


Barbecue da chef, come prepararlo

Ecco alcuni semplici consigli per le grigliate che ti aiuteranno a sfruttare al massimo il tuo barbecue e a preparare delle ricettine da leccarsi i baffi

La bella stagione è il momento giusto per rispolverare il barbecue e utilizzarlo per preparare tante succulente grigliate con i bambini e con gli amici. Salamelle, costine, spiedini, ma anche tante verdure, pesce e pane croccante: le potenzialità del barbecue sono molto più ampie di quanto si pensi normalmente! Ecco allora alcuni semplici consigli per grigliate a dir poco perfette.

Leggi anche  Come fare il barbecue

L’attrezzatura giusta

Il primo trucco per preparare piatti sani, saporiti e cotti a puntino alla griglia sta nella scelta dell’attrezzatura giusta. Esistono infatti un’infinità di modelli di barbecue diversi: da quelli portatili a quelli in muratura, con o senza coperchio, a gas o elettrici. La scelta più adatta a te dipende naturalmente da quanto spazio hai a disposizione e da quanto spesso hai intenzione di utilizzare la griglia.Barbecue da chef: trucchi e consigli

La griglia migliore

Per avere i risultati migliori ti consiglio la griglia in ghisa vetrificata o smaltata invece che quella in acciaio. Il vantaggio è triplice: la griglia in ghisa, infatti, non lascia sapori estranei al cibo in cottura, non si graffia ed è molto più semplice da pulire.

Il combustibile giusto

Una volta scelto il modello è il momento di scegliere il combustibile più adatto. La brace migliore è quella ottenuta da alcuni tipi di legna, ma, se preferisci alternative che ti facciano risparmiare un po’ di tempo, ti consiglio di optare per la carbonella, il carbone di mesquite e il carbone di legna.

I trucchi per cuocere alla griglia

Preparare la griglia

Passiamo al momento cruciale di ogni grigliata: la cottura. Innanzitutto – e forse ti sembrerà una banalità – è fondamentale riscaldare per bene la griglia prima di adagiarvi il cibo. Per riscaldarla, lasciala sulla brace ardente per qualche minuto e, una volta che sarà diventata rovente, spennellala con un po’ di olio o di burro fuso con un pennello da cucina o un rametto di rosmarino.Barbecue da chef: come organizzare una grigliata

Gli spiedini perfetti

Se hai deciso di preparare gli spiedini fai attenzione che tutti i vari strati abbiano la stessa consistenza. Se ce n’è qualcuno più duro, taglialo in pezzetti più piccoli per farlo cuocere insieme agli altri, e se invece ce n’è qualcuno un po’ più secco, avvolgilo con pancetta o prosciutto. Altro trucco per gli spiedini è quello di lasciare sempre un po’ di spazio tra un pezzetto e l’altro, in modo che il calore penetri meglio e la cottura sia più uniforme.

La marinatura giusta per ogni pietanza

In terzo luogo è cruciale preparare bene i cibi alla cottura con una buona marinatura, cha ha la funzione di regalare sapore e ammorbidire le pietanze. Ci sono tante marinate che si possono preparare: per tutte la base è costituita da succo di limone, olio EVO, sale e pepe, ma ogni categoria di alimenti richiedono delle aggiunte specifiche per esaltarne il gusto. Per la carne ti consiglio di aggiungere un po’ di salvia, scalogno e rosmarino, e, se lo gradisci, un cucchiaino di aceto bianco, soprattutto se la carne è molto grassa e saporita. Per il pesce, invece, unisci alla preparazione base un trito di prezzemolo, aglio e timo sbriciolato; per la verdura infine ti basterà aggiungere origano e timo.

Dopo aver sgocciolato per bene tutti i cibi, puoi iniziare a grigliarli. La marinata avanzata ti servirà per insaporirli nel corso della cottura: spennellala su carne, pesce e vegetali con un pennello dal manico lungo o un rametto di rosmarino. E ricorda di girare bene i piatti per farli cuocere uniformemente su ogni lato!

Leggi anche come preparare la  Salsa Barbecue

La distanza con la brace

Durante la cottura, poi, è importantissimo calibrare bene la distanza tra i cibi e la brace. Se all’inizio della cottura gli alimenti vanno posizionati vicino alla brace per fargli prendere quella giusta rosolatura che rende il tutto croccante all’esterno e più morbido all’interno, in seguito è importante allontanare la griglia dalla brace se hai a che fare con cibi di un certo volume o che richiedono una cottura lenta. Se invece stai preparando cibi più piccoli e sottili, puoi anche lasciarli vicino alla brace fino alla fine della cottura.

Punzecchiare? Sì, ma non tutto!

Per finire, una piccola accortezza per evitare uno degli errori più frequenti: salamelle e salsicce vanno bucherellate su tutta la superficie per fare uscire bene il grasso, il resto della carne invece (costine, braciole, bistecche etc.) non dev’essere punzecchiato in continuazione durante la cottura, altrimenti perderà tutti i succhi. Il risultato? Carne secca e ben poco gustosa. Se hai la necessità di verificarne il grado di cottura, utilizza invece l’apposito termometro che trovi in vendita online o nei negozi specializzati.

Dai un Voto!
5 1 1 1 1 1
Media 5.00 (17 Voti)

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


© Copyright 2006-2017 - I contenuti pubblicati su questo sito sono di proprieta' di Marianna Pascarella - Tutti i diritti sono riservati.
RicetteDalMondo.it e' un sito di Mediaweb di Salvatore D'Onofrio - P.IVA 07569981215 / REA 895056 - Via Palazzuolo, 42 Scisciano (NA)

 
Diventa Fan su Facebook Seguici su Google+ Seguici su Twitter Guarda le Video Ricette Guarda i nostri Pin Abbonati al nostro RSS Feed
Iscriviti alla nostra Newsletter!
Riceverai gratuitamente le nostre Ricette e le ultime novità direttamente nella tua casella di posta.

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy